Masters 1000 Shanghai 2018, avanza Federer: battuto Bautista Agut in una battaglia di due ore

di - 11 ottobre 2018
Roger Federer - Wimbledon 2018
Roger Federer - foto Ray Giubilo

Un ottavo di finale più complicato del previsto per Roger Federer nel Masters 1000 di Shanghai 2018. L’attuale numero 2 del mondo soffre ma prevale in tre set su Roberto Bautista Agut col punteggio di 6-3 2-6 6-4 in poco meno di due ore, approdando nei quarti di finale dove affronterà il giapponese Kei Nishikori. Si interrompe in parte la striscia negativa dello spagnolo, che nei 7 precedenti non era mai riuscito a strappare nemmeno un set al campione svizzero.

PRIMO SET – Nel primo parziale è Bautista Agut ad avere la prima chance di allungo nel terzo gioco del match, complice un Federer un po’ contratto nelle prime battute. L’occasione, che sarà l’unica nel set, non viene però sfruttata dal trentenne di Castellón de la Plana, mentre lo svizzero comincia a sciogliersi e a prendere le misure. È infatti nel game successivo, sul 2-1 in suo favore, che Federer indovina il giusto game di risposta, piazzando il break dopo aver inflitto a Bautista un parziale di 8 punti a 0. Ordinaria amministrazione il resto del set per lo svizzero, che in 30 minuti chiude in crescendo con il punteggio di 6-3.

SECONDO SET – Tante le opportunità concesse da una parte e dall’altra in apertura di set. Nel primo game Bautista cede il servizio per la seconda volta nel match, lasciando trasparire neanche troppo velatamente il suo disappunto per un match che ai più sembrava finito. Ma lo spagnolo non si arrende, e con un  moto d’orgoglio a dir poco ammirevole, comincia a giocare un tennis propositivo e di attacco, minando quelle che erano le certezze di Federer. Lo svizzero, visibilmente provato dal ritorno dello spagnolo, cede incredibilmente tre dei quattro turni di battuta giocati nel set. Con un incredibile 0% di punti vinti con la seconda, Federer perde un set giocato malissimo con il punteggio di 6-2.

TERZO SET – Nel terzo parziale Federer non sembra riuscire a ritrovare il suo tennis, mentre Bautista, dopo essere uscito indenne da una brutta caduta su un contropiede dello svizzero, continua a macinare gioco andando vicinissimo al break nel secondo gioco del match. Dopo un inizio altalenante entrambi i giocatori sembrano voler risparmiare le proprie energie sui turni di risposta, e così il set scivola rapidamente alle fasi conclusive. È il decimo game del parziale quello decisivo: dopo aver annullato una palla break col servizio, Bautista è costretto a cedere sul più bello la battuta allo svizzero, che sul 5-4 serve per il match, proprio come nel precedente turno contro Medvedev. In una partita dai pochissimi risvolti positivi, Federer gioca un game da campione chiudendo il terzo e decisivo set con il punteggio di 6-4.

 

 

© riproduzione riservata