Atp Monaco 2019: Cecchinato cede in due set a Garin e si ferma in semifinale

Marco Cecchinato - Foto Ray Giubilo

L’azzurro Marco Cecchinato termina in semifinale il suo percorso all’Atp 250 di Monaco 2019, cedendo 6-2, 64 al chileno Christian Garin, reo di una prestazione solida. Cecchinato ha cercato durante tutto l’arco dell’incontro di contrastare le aperture di dritto del sudamericano, seppur vanamente, e si ferma ad un passo dall’atto conclusivo della competizione, avendo comunque mostrato un buon gioco nel corso del torneo. Garin accede quindi alla finale e aspetta il vincente tra Berrettini e Bautista Agut, avendo ripetuto la grande prestazione del turno precedente contro Zverev e continuando il suo percorso netto su terra rossa.

Il primo set si apre positivamente per Cecchinato, che tiene il turno di servizio d’esordio con tranquillità, riuscendo ad arginare con efficacia la difesa avversaria con degli apprezzabili colpi con il dritto. Garin risponde prontamente mantenendo anch’egli il primo servizio a sua disposizione, lottando caparbiamente da fondo campo per l’1-1. Nel corso del terzo game Cecchinato perde leggermente la concentrazione e con 3 errori consecutivi offre un’opportunità di break all’avversario, il quale riesce a concretizzarla forzando sul rovescio dell’italiano che non regge e concede il 2-1. L’azzurro prova a rispondere immediatamente portandosi 0-30 sul servizio chileno il game successivo, ma Garin con personalità ribalta la situazione negativa e a suon di vincenti allunga sul 3-1. Cecchinato va nuovamente in difficoltà nel corso del settimo gioco, non soffrendo particolarmente le risposte dell’avversario, ma più che altro mostrandosi parecchio impreciso con il dritto, terminato spesso in rete, e subisce un ulteriore break per il pesante 5-2. Garin chiude il primo parziale con serenità alla battuta, siglando il netto 6-2 in suo favore.

Il secondo set si apre come peggio non potrebbe per l’italiano, il quale non riesce a contendere adeguatamente gli scambi sulla diagonale del dritto chileno e subisce un break in apertura che rispecchia a pieno l’andamento del game: 1-0 il punteggio. Garin conferma il break precedentemente attuato mantenendo il turno di battuta a 30 dopo esser stato sotto 15-30, spingendo bene ogni prima di servizio per il 2-0. Cecchinato prova a riprendere fiducia conquistando il game al servizio del 2-1 con uno splendido rovescio incrociato stretto. L’azzurro si trova nuovamente sopra 15-30 sul servizio chileno nel corso del quarto gioco, ma Garin fa ancora leva su una battuta fin qui impeccabile, avanzando sul 3-1. L’atleta siciliano fatica anche nel corso del turno di servizio del quinto gioco, in quanto concede una ghiotta opportunità di doppio break all’avversario, vanificandola però splendidamente con ripetuti vincenti di dritto: 3-2 il risultato. Il servizio diventa un fattore da ambedue le parti e i due atleti si danno battaglia rimanendo sempre vicini nel punteggio sino al 4-3 chileno, mantenendo un’alta intensità. Sugli sviluppi dell’ottavo game Cecchinato guadagna una potenzialmente fondamentale palla break grazie ad un magistrale lob in recupero, ma Garin con fermezza recupera e fa suo il gioco, dopo due interruzioni per pioggia, per il 5-3. Il chileno chiude i conti sugli sviluppi del decimo gioco, aggiudicandosi il 6-4 con uno smash nei pressi della rete.