Rio 2016, tennis: Novak Djokovic e Rafael Nadal impazienti di mettersi alla prova

Novak Djokovic - Internazionali BNL d'Italia 2015 - Foto Ray Giubilo

Non vedono l’ora di confrontarsi sui campi da tennis di Rio 2016. Novak Djokovic e Rafa Nadal si preparano al torneo olimpico con lo spirito di chi si aspetta tanto da questo evento. Il serbo, nel 2012, è stato anche portabandiera della propria nazione; lo spagnolo, invece, fu costretto a saltare l’appuntamento a causa di un infortunio.

“È un vero onore partecipare ai Giochi – ha detto Djokovic -. Io ho avuto la fortuna di rappresentare il mio Paese nella cerimonia di apertura dell’Olimpiade di Londra e so cosa significa vivere lo spirito olimpico. Mi sto preparando esattamente come per ogni altro torneo e spero di poter competere per una medaglia”.

Nadal, che ha conquistato già la medaglia d’oro a Pechino 2008, arriva a Rio non in grandi condizioni: “Sono realista, non faccio una gara da due mesi e non sono al meglio da un punto di vista fisico. Ma sono orgoglioso di far parte di questi Giochi: quando ci sei dentro, sai che devi dare il massimo. Qualsiasi amante dello sport sa che le Olimpiadi sono un appuntamento universale: questo spirito si avverte sin da bambini. Mi sono allenato poco, ma ci sono ancora dei giorni di tempo per poter capire cosa potrò o non potrò fare”.