Mondiali 2018, girone C: Danimarca-Francia, sarà biscotto? L’Australia spera di no

di - 21 giugno 2018
Paul Pogba - Foto Nazionale Calcio CC BY 2.0

La Francia è la terza squadra a strappare il pass per gli ottavi di finale dei Mondiali di Russia 2018. I transalpini sconfiggono il Perù di misura dopo un’altra prestazione tutt’altro che scoppiettante, ma Griezmann e compagni con il minimo sforzo sono già certi di essere alla fase ad eliminazione diretta. Il Perù invece è già fuori per via delle due sconfitte contro Danimarca e proprio la Francia. Gli scandinavi insieme all’Australia si giocheranno il secondo posto a distanza, occhio al possibile pareggio tra i transalpini e i danesi che farebbe contenti tutti. Tranne l’Australia appunto.

DANIMARCA-FRANCIA X? – La situazione del girone è la seguente: Francia 6, Danimarca 4, Australia 1, Perù 0. Tim Cahill e compagni hanno un solo risultato utile contro un Perù già eliminato per poter sperare, ovvero vincere. Quindi poniamo che l’Australia chiuda il suo girone a quattro punti poi deve aspettare il risultato di Francia-Danimarca. Con una vittoria dei transalpini l’Australia avrebbe grandissime chances di volare agli ottavi di finale per via della differenza reti che, a meno di una sconfitta della Danimarca con tanti gol (tipo 4-3 Francia) ed una vittoria striminzita dell’Australia (1-0), sorriderebbe ai canguri in quasi tutte le altre circostanze. Dunque la Danimarca ha bisogno di un punto e la Francia ha bisogno di un punto per la matematica certezza del primo posto. Le due squadre faranno calcoli o se la giocheranno a viso aperto?

O SCHERZETTO ALLA FRANCIA? – Ci sarebbe un’altra ipotesi che potrebbe vedere la Francia seconda nel girone e ovviamente per vederla concretizzare servirebbe la vittoria della Danimarca nello scontro diretto. I danesi potrebbero puntare anche al colpo grosso contro la squadra di Deschamps che non è apparsa irresistibile, in questo caso con buona pace dell’Australia che non avrebbe mezza chance di poter pensare di passare agli ottavi. Non ci resta che aspettare mercoledì 26 giugno alle ore 16:00: si scenderà in campo con la calcolatrice?

© riproduzione riservata