Serie A, Calenda su DAZN: “Una fesseria togliere i diritti a Sky”

Diletta Leotta, Dazn - Foto Fraioli

Alla fine è stata semplicemente una fesseria togliere i diritti a Sky. Peraltro colpendo una grande azienda che aveva investito in Italia e fa anche cinema, serie e cultura. Queste le dure affermazioni di Carlo Calenda, segretario del partito Azione ed esponente del centrosinistra italiano, espressosi relativamente ai disservizi DAZN tramite i social network. Il politico italiano ha giudicato insufficiente l’operato di DAZN, menzionando Sky e il suo servizio semplicemente migliore nel corso degli anni precedenti; il tutto per quanto concerne la fruizione delle partite di Serie A e in particolare Salernitana-Roma.