Serie A 2019/2020: All’Olimpico dominano gli attacchi: finisce 3-3 fra Roma e Genoa

Edin Dzeko Edin Dzeko - Foto Antonio Fraioli

Dopo 13 sconfitte consecutive all’Olimpico contro la Roma, il Genoa riesce finalmente ad ottenere un risultato positivo con  la squadra giallorossa e parte benissimo in questa Serie A 2019/2020. Meno bene la Roma, che va avanti per 3 volte di fila ma non riesce, a causa di evidenti errori difensivi, mai a gestire il vantaggio e questo permette alla squadra di Andreazzoli di ottenere un pareggio meritato.

TANTO SPETTACOLO E SEI GOL – Tanta fase offensiva, poca fase difensiva: questa la sintesi della partita all’Olimpico. La Roma parte benissimo e sfrutta subito tutto il proprio potenziale offensivo. Al 5′ Kluivert, infatti, dà il via all’azione, facendo passare la palla in una sorta di tunnel creato da Romero e dal raddoppio di Schone, Dzeko dal cerchio di centrocampo lascia partire una passaggio rasoterra perfetto in direzione Under e quest’ultimo inzia il suo show. Punta il “rientrante” Romero, lo salta, fa lo stesso con Zapata e lascia partire un tiro di interno sinistro sul primo pallo assolutamente perfetto, nonchè imprendibile per Radu. Il Genoa, però, non si fa scalfire e reagisce. Dieci minuti dopo, difatti, arriva il pari: Criscito opera un lancio perfetto su Kouamé, che sfutta l’errore in copertura di Juan Jesus, e serve con un ottimo colpo di testa a Pinamonti, bravo a pareggiare i conti con una conclusione potente e precisa che spiazza Pau Lopez. I ritmi restano altissimi da parte di entrambe le compagini ma l’equilibrio si spezza nuovamente al 30′, quando Dzeko, dopo aver ricevuto palla da Cristante, riesce, da una posizione decisamente decentrata dell’area, a far fuori tutta la difesa del Genoa e spiazzare Radu con un tiro preciso, che sigla il 2-1. Il primo tempo sembra indirizzarsi su questo punteggio ma al 43′ Juan Jesus, decisamente il peggiore della formazione giallorossa, commette un’altra ingenuità: prima si lascia dribblare agevolmente da uno scatenato Pinamonti e poi lo stende.  Criscito è perfetto sul dischetto e pareggia i conti.

Nel secondo tempo i ritmi di entrambe le squadre si abbassano ma la Roma riesce nuovamente a portarsi in vantaggio in avvio di tempo grazie ad una straordinaria esecuzione su punizione di Kolarov,che dai 25 metri spiazza ancora una volta Radu.  Nonostante una minor intensità fisica, il Genoa non molla assolutamente e al 70′ con un’azione perfetta, iniziata da Leragher e sigillata dal colpo di testa di Kouamé, pareggia i conti. Nel finale la Roma ci prova ma il Genoa, grazie anche ai cambi riesce a portarsi a casa un punto d’oro.