Pagelle Spal-Inter 1-2: Serie A 2018-19

Alfred Gomis Alfred Gomis - Foto Antonio Fraioli

Nel posticipo dell’ottava giornata, l’Inter di Luciano Spalletti supera per 1-2 la Spal grazie all’autorete di Djourou e la rete nel finale di Mauro Icardi, che chiude la contesa dopo il pareggio di Paloschi. Di grande intensità la partita, con la Spal che paga i due errori difensivi nonostante un grande secondo tempo. Composta in campo l’Inter, che resiste con un grande Skriniar al fianco di un distratto Miranda.

SPAL

Gomis

Non può nulla sui due gol, in cui le responsabilità sono tutte della difesa.

Cionek 5.5

La sua colossale disattenzione dopo un discreto avvio manda in porta Keita, che non si dimostra per nulla freddo permettendo l’intervento di Gomis. Il salvataggio in extremis aiuta mentalmente anche lui, che sul finire della prima frazione impedisce più volte agli avversari di scappare sul 2-0. Nel finale arriva però un ultimo errore fatale, derivante anche dall’ingresso in campo di Lautaro, che ha rotto le certezze del sistema difensivo della Spal

Djourou 4

Con una mano spinge sciaguratamente in porta il cross di Vrsaljko e batte il suo stesso portiere mandando l’Inter avanti. Male anche sul gol di Icardi: insieme a Cionek perde posizione e regala un gol che è troppo facile per Icardi dopo la grandissima giocata di Perisic.

Felipe 6

Dal suo versante arriva la rete dell’Inter, che sfrutta la confusione generale nell’area avversaria e si porta avanti. Poco dopo si prende una rivincita a metà, col rigore procurato dopo la sterzata su Miranda ma sprecato malamente dall’erroraccio di Antenucci. Negli ultimi secondi della prima frazione solo Handanovic gli nega il pareggio, con una respinta decisiva da pochi metri.

Lazzari 6.5

Quando ha la la chance di partire in velocità è immarcabile per tutti i giocatori nerazzurri, dalla fascia arrivano anche due dei cross più pericolosi della Spal, che viene fermata prima da Handanovic e poi da Skriniar.

Missiroli 6

E’ sempre buona l’intesa con Lazzari, con l’ex Sassuolo che spesso allarga per poi andare a riempire l’area di rigore, ma senza fortuna. Dato l’atteggiamento, però, anche lui merita la sufficienza. (Dall’83’ Moncini sv)

Schiattarella  5.5

Nel primo quarto d’ora soffre non poco, ma poi i trequartisti nerazzurri spariscono dal campo in fase di non possesso e lui trova più linee di passaggio, smistando palloni con grande tranquillità. Nel finale la responsabilità del gol di Icardi è anche sua, con una copertura degli spazi decisamente rivedibile a rovinare la sua partita.

Valoti 6.5

Per costanza di rendimento e qualità tecnica è uno dei migliori tra i padroni di casa: quando prende campo nella zona centrale e può azzardare il dribbling lo fa in maniera molto precisa, mostrandosi una spina nel finaco dei due mediani avversari. (Dal 79′ Luiz sv)

Fares 6

Un po’ troppo morbido in occasione del gol sulla sinistra. Partecipa molto meno di Lazzari ed è ovviamente meno pericoloso. Cresce nel secondo tempo e Vrsaljko lo aiuta correggendo la traiettoria del cross che arriva ai piedi di Paloschi per il provvisorio 1-1.

Petagna 6

Sempre utile alla squadra nella difesa del pallone spalle alla porta con il successivo scarico all’indietro o sulle fasce. Fantastico poi il colpo di testa su cui però Handanovic arriva con un tempismo incredibile. Nel secondo tempo sbaglia un sinistro da posizione piuttosto agevole: senza il pareggio di Paloschi avrebbe probabilmente un voto insufficiente, la poca precisione sotto porta rimane una lacuna non indifferente.

Antenucci 4.5

Pesantissimo errore dal dischetto con Handanovic che era rimasto immobile. E’ quello che riesce meno a farsi vedere nelle azioni dei suoi nella metà campo offensiva. Partita da dimenticare al più presto. (Dal 66′ Paloschi 6.5 Come nessuno in squadra attacca la porta e in pochissimo tempo trova il meritatissimo ma solo momentaneo pareggio per la Spal.)

Allenatore: Semplici 6-

Nel secondo tempo la sua Spal fa la partita, ma poi un secondo errore difensivo porta ad una sconfitta che fa male proprio per la grande partita giocata oggi.

INTER

Handanovic 7

Nel primo tempo salva due volte la squadra. Sul gol può fare poco, ma anche oggi ha dato il suo contributo fondamentale.

Vrsaljko 6

Comincia in maniera impeccabile sulla destra, con continue sovrapposizioni e il cross che poi porterà al vantaggio interista. Distratto e sfortunato invece nell’occasione del pareggio avversario, in una performance che rimane però sufficiente.

Skriniar 7

La Spal pressa altissimo e mette in difficoltà anche lui, che però nel primo tempo è decisivo con due conclusioni murate nei pressi della porta di Handanovic.

Miranda 4.5

Il pressing avversario lo manda un po’ in affanno e lui si fa trovare distratto in area di rigore atterrando Felipe per il calcio di rigore sbagliato, fortunatamente per lui, da Antenucci, che evita di punire ancor di più la sua pagella. Il voto peggiora però nel secondo tempo, quando sul cross di Fares manca malissimo Paloschi, che deposita facilmente per il pareggio.

Asamoah 5.5

Nonostante la sua esperienza anche lui va in grande difficoltà contro un Lazzari sempre velocissimo sulla corsia esterna. Anche in uscita commette qualche errore col pallone tra i piedi, in una serata non molto esaltante per lui.

Vecino 5.5

Le cose migliori le fa nel finale, quando copre i maniera eccellente le linee di passaggio. Meno bene invece nella prima mezz’ora del secondo tempo, quando si schiaccia troppo insieme a Borja Valero lavorando male insieme a tutti i trequartisti nel recupero palla.

Valero 5.5

Appena sotto la sufficienza proprio per le difficoltà nella seconda frazione, dove anche quando può gestire la palla lo fa con poca precisione e velocità. (Dal 77′ Lautaro sv)

Keita 5.5

Anche oggi non sfrutta al meglio l’occasione dal primo minuto, ostentando una intesa ancora non perfetta con i compagni, che nonostante l’impegno innegabile incide sulla valutazione finale. (Dal 67′ Politano 6 Entra con attenzione e senza strafare si rende utile a tenere alta la squadra nel finale, supportando Lautaro e Perisic in avanti.)

Nainggolan 5.5

Va troppo ad intermittenza oggi il belga, che dopo una buonissima partenza non riesce a farsi vedere sulla trequarti per dare una mano alla squadra con costanza.

Perisic 6.5

Chiude una partita non molto entusiasmante con una giocata decisiva a servire Icardi per l’1-2 finale.

Icardi 6.5

Chiude la partita col gol dell’1-2 dopo una performance particolare, in cui la Spal gli ha concesso poco, facendo la partita per quasi tutti i 90 minuti, ma perdendola con due errori imperdonabili.(Dall’82’ Gagliardini sv)

Allenatore: Spalletti 6

Il merito della vittoria è anche suo oggi, con l’ingresso in campo di Lautaro che manda in totale confusione la difesa di Semplici al primo possesso determinando il risultato finale. Il gioco non sarà certo spettacolare, ma intanto l’Inter continua il suo filotto di vittorie, in attesa delle giuste limature tecnico-tattiche.

 

 

 

 

 

 

About the Author /

Nato a Chieti il 07/01/1998, sono uno studente col sogno nel cassetto, da sempre, di diventare giornalista sportivo. Amante del calcio e della Vecchia Signora, sono diventato malato di tennis vedendo Rafa Nadal, grande fonte di ispirazione per le battaglie quotidiane