Pagelle Empoli-Udinese 2-1: Serie A 2018-19

Jens Stryger Larsen Jens Stryger Larsen - Foto Antonio Fraioli

Al Castellani l’Empoli trionfa sull’Udinese grazie alle reti siglate da Zajc prima e Caputo poi nell’incontro della dodicesima giornata del campionato 2018-19 della Serie A. Ai friulani non bastano i tanti tiri in porta, il cuore di Pussetto e un calcio di rigore, fallito da De Paul, per pareggiare i conti. Di seguito le pagelle dell’incontro

EMPOLI (4-3-2-1)

Provedel 7
Preziosi i suoi interventi sulle innumerevoli conclusioni dei friulani nel primo tempo. Straordinario. Incolpevole sul gol di Pussetto.

Di Lorenzo 6.5
Gara sufficiente, tra i migliori della formazione di casa. Nonostante qualche svista, riesce a difendere la propria area di rigore dalle innumerevoli incursioni dei friulani.

Maietta 6
Troppo ingenuo il fallo su Lasagna nella ripresa. Poche sbavature per il resto dei novanta minuti.

Silvestre 6
Prestazione di sostanza. Intelligente, mette al servizio della squadra esperienza e una buona visione di gioco.  Sufficiente.

Antonelli 6
Fa il suo senza troppi straordinari, perde lucidità negli ultimi minuti di gara.

Acquah 6.5
Bene in entrambe le fasi. Non si lascia sorprendere, pericoloso in fase offensiva.

Bennacer 6
Dopo un primo tempo deludente, nella ripresa tiene in mano le redini del centrocampo.

Traore 6.5
Grandissima gara di testa e fisica per il centrocampista. Più volte vicino al gol, è essenziale per la manovra toscana. (91’ Veseli s.v.).

Krunic 6.5
Meglio nella ripresa quando prende coraggio e ha maggiori spazi.  Serve Caputo in occasione del raddoppio dei padroni di casa. (83’ Brighi s.v.).

Zajc 7
Allo scadere della mezz’ora di gioco si divora la prima occasione dell’Empoli. Fatica chiaramente a creare qualcosa di interessante in area fino al 41’ quando raccoglie l’assist confezionatogli da Caputo e non sbaglia a tu per tu con Musso. Dopo il gol acquisisce fiducia e consapevolezza. (60’ La Gumina 6 buon approccio, ci crede su tutti i palloni).

Caputo 7,5
Dopo una prima mezz’ora in disparte.  Al 40’ è tra i protagonisti della magnifica azione che porta l’Empoli sull’1-0: è lui a fare da sponda per la rete di Zajc. Nella ripresa sigla il raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Leader.

All. Iachini 6
Una gara dal doppio volto. Dopo quaranta minuti di totale assedio da parte dell’Udinese, i toscani prendono in mano la gara solo dopo la rete di Zajc. Troppa sofferenza nel riuscire a gestire il vantaggio.

UDINESE (3-4-3)

Musso 6
Non può nulla sulle reti dei toscani.

Wague 5.5
Nel primo tempo si rende protagonista di alcuni interventi in anticipo provvidenziali, contribuisce anche alla fase offensiva.  Nel secondo tempo qualche disattenzione di troppo.

Ekong 5
Immobile in occasione del gol dell’1-0, non una grande partita per lui.

Samir  5
Una gara dal doppio volto per il difensore friulano. Dopo un discreto primo tempo dove si mostra attento, nella ripresa perde concentrazione.  (63’ Machis 6.5 ha un grande impatto sul match)

Ter Avest 6
Dopo un rientro in campo da incubo a seguito di un buon primo tempo, il centrocampista è uno dei pochi a crederci nonostante il netto vantaggio dell’Empoli. (84’ D’Alessandro s.v.)

Fofana 5.5
Nella ripresa compie troppi errori in fase di impostazione, perdendo palloni preziosi a centrocampo.  Incostante.

Mandragora 5.5
Non una grande prestazione. Senza dubbio meglio nel primo tempo quando riesce ad innescare una serie di giocate interessanti e pericolose.

Stryger 5
Un po’ sottotono, non ha un grande approccio al match. In difficoltà sul pressing degli avversari. Deludente.

Pussetto 6.5
Meglio nel primo tempo quando attacca con tenacia la metà campo avversaria. Più volte vicino a segnare la rete del vantaggio, le principali azioni offensive dell’Udinese nascono dalle sue invenzioni. Nel secondo tempo appare tutto un altro giocatore fino all’81’ quando trova la rete del 2-1 con un gran tiro di destro.

Lasagna 6
Dialoga perfettamente con i compagni di reparto. Sfiora il gol dopo pochi minuti di gioco, tra i migliori degli uomini di Velazquez. Nella ripresa perde brillantezza e incisività ma riesce comunque a guadagnare un calcio di rigore per un fallo di Maietta.

De Paul 5
Nel primo tempo la manovra offensiva degli ospiti viene illuminata dall’argentino che, grazie all’inconsistenza della retroguardia toscana, trova una miriade di spazi a disposizione. Nel secondo tempo poca intensità e determinazione tanto da fallire l’occasione per accorciare le distanze  dagli undici metri.

All. Velazquez 5
Sfortunato nella prima frazione di gioco quando la sua squadra crea tantissime occasioni da gol ma non riesce a concretizzarle. Da ammonire è senza dubbio la mancanza di una reazione immediata dopo la rete di Zajc. I suoi uomini tentano di acquisire almeno il pareggio troppo tardi