Ibrahimovic: “Milano mia seconda casa, mi fa sentire vivo. Potrei rimanere dopo il ritiro”

Zlatan Ibrahimovic Zlatan Ibrahimovic - Foto LiveMedia/Fabrizio Carabelli

Milano è la mia seconda casa, ci ho passato tanti anni e la conosco. Qui sto molto bene, vivo e mi sento vivo. Non è un segreto che potrei rimanere qua dopo il ritiro. Parola di Zlatan Ibrahimovic, che nella sua intervista concessa ad Alberto Angela nell’ambito del programma “Stanotte a Milano” su Rai 1, giura amore eterno al capoluogo meneghino. Milano vuol dire anche San Siro: “Giocare in questo stadio mi fa un grande effetto, ha fatto parte della mia carriera per 8/9 anni. Ho avuto la fortuna di vincere trofei importanti, giocare con grandi campioni e lavorare con grandi allenatori. Le mie esultanze? Ogni gol ha un suo momento, ma in generale prendo un tifoso come riferimento e tiro fuori tutta la mia emozione. Vorrei abbracciare tutti, ma è un po’ difficile abbracciare 80.000 persone”.