Psg, Ceferin: “Rinnovo Mbappé un insulto? Offerta Real Madrid era simile”

Aleksander Ceferin - Foto Sportface

“Per quanto riguarda il fair-play finanziario, abbiamo norme che sono abbastanza rigide. Chiunque le rispetterà, potrà giocare le nostre competizioni, chi non le rispetterà starà fuori. Ma né il Real Madrid né chiunque altro dirà alla Uefa cosa fare. Rinnovo Mbappé? Si sentono oltraggiati ma per quanto ne so, l’offerta del Real era simile a quella del Psg. Così Aleksander Ceferin commenta le polemiche rilanciate dalla Spagna riguardo le astronomiche cifre che hanno portato Mbappé a firmare il rinnovo con i parigini, con il presidente della Liga Tebas che ha parlato di “insulto al calcio”. Infine, rispondendo alle critiche sulla questione dei club-Stato verso i quali Ceferin sarebbe compiacente, il presidente dell’UEFA ha risposto: “Datemi una ragione perché non dovrebbero esistere. In Inghilterra i proprietari dei club vengono dagli Usa, dal Medio Oriente, dalla stessa Inghilterra. Sono stanco di queste accuse senza fondamento. A noi interessa che chi viola le regole venga punito.