Biathlon, pagelle mass start maschile Mondiali Pokljuka 2021: meraviglioso Laegreid, Hofer c’è

Lukas Hofer - Foto Pentaphoto

Le pagelle della mass start maschile dei Mondiali di Pokljuka 2021. Il classe ’97 Laegreid conquista il secondo titolo mondiale all’esordio in una rassegna iridata e si avvicina al leader della generale. Ancora problemi al poligono infatti per Johannes Boe, che si conferma però devastante sugli sci. Lukas Hofer ci prova fino alla fine ma il podio sfuma all’ultimo poligono negando la medaglia all’Italia. Ecco i voti della gara iridata con partenza in linea.

I RISULTATI DELLA GARA

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

IL MEDAGLIERE AGGIORNATO

STURLA HOLM LAEGREID 10
Il norvegese rischia commettendo un errore all’ultimo poligono ma sbagliano anche gli avversari e conquista così il suo secondo titolo iridato a livello individuale all’esordio in un Mondiale. Il classe ’97 diventa anche l’atleta ad aver impiegato il minor numero di gare per vincere in tutti i format e si avvicina al primo posto della generale di Johannes Boe. Stagione straordinaria per il giovane norvegese, che non vuole di certo fermarsi qui.

JOHANNES DALE 9
Altro norvegese e altro classe ’97 che regala la doppietta alla Norvegia nella gara con partenza in linea. Dale trova lo zero nell’ultima serie e con il suo solito ultimo giro devastante supera Eder e Fak e stacca Fillon Maillet, portandosi a casa l’argento.

QUENTIN FILLON MAILLET 8
Il francese commette due errori nelle serie a terra, ma con due grandi poligoni in piedi si avvicina al podio. Nell’ultimo giro sfrutta la scia di Dale per superare Fak ed Eder, salvo poi cedere nel finale alle frequenze superiori del norvegese.

JAKOV FAK E SIMON EDER 7
Due grandi tiratori arrivati ad un passo dalla medaglia. Entrambi perfetti per tre quarti di gara, un errore nell’ultima sessione di tiro si rivela per loro fatale. Il passo sugli sci infatti non è dei migliori e nell’ultimo giro si vedono superare sia da Dale che da Fillon Maillet.

LUKAS HOFER 7
Il Carabiniere altoatesino ci prova fino alla fine ma un bersaglio mancato nell’ultima serie cancella ogni speranza di medaglia. L’azzurro si conferma in grande forma sugli sci e arriva al poligono sapendo di potersi giocare l’oro visti gli errori avversari ma purtroppo arriva l’errore che gli nega il podio.

JOHANNES BOE 5
Voto forse troppo severo per un atleta che chiude all’ottavo posto, ma si tratta del grande favorito della vigilia nonché leader della generale. Il norvegese continua ad avere problemi al poligono e cinque errori sono troppi per avvicinarsi al podio, nonostante l’eccezionale passo sugli sci.