F1, GP Australia 2018. Vettel trionfa: “Pregavo per la safety car, oggi un pizzico di fortuna”

Sebastian Vettel - Foto nimame - CC-BY-2.0

Oggi mi è andata piuttosto bene e mi son divertito. Pregavo per la safety car ed ho visto una macchina rossa, pensavo fosse una Ferrari ma era una Haas“. Queste le dichiarazioni di Sebastian Vettel sul podio del Gran Premio d’Australia, prima tappa del Mondiale 2018 della Formula 1. Trionfo per il pilota della Ferrari, partito dalla terza posizione in griglia. Il tedesco supera Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton grazie ad una perfetta strategia pit-stop durante la virtual safety car: “Lewis ha meritato la pole sabato ma io oggi ho avuto un pizzico di fortuna e me la prendo. Portiamo un’altra bandiera a Maranello“. Una vittoria cercata e trovata con tanta fatica e felicità: “Oggi spalti gremiti, mi sono davvero goduto il giro di rientro. Speravo di fare una partenza migliore, mi sono accontentato della terza posizione e poi ho lottato. Hamilton ha tenuto fino all’ultimo poi ha perso qualcosa e mi son potuto godere la gara. La macchina dà buone sensazioni, questa vittoria ci dà ottime motivazioni per le prossime settimane“.

Seconda posizione per Lewis Hamilton che si complimenta con il rivale dopo un “brindisi” con lo spumante sul podio: “È stato un week end davvero incredibile. Devo fare i complimenti a Seb ed alla Ferrari, noi dobbiamo tornare al tavolo e studiare cosa non è andato. Qui è molto difficile superare anche con il DRS, alla fine ho cercato di salvare la macchina per la seconda posizione“. Chiude il podio Kimi Raikkonen che, rispetto alla griglia di partenza, perde una posizione: “È stata una gara abbastanza positiva: non abbiamo tratto il massimo però abbiamo trovato la fortuna per portare Seb alla vittoria. Nella seconda curva, alla partenza, ho provato a superare a Lewis ma non ci son riuscito. Con la virtual safety car è stata una questione di fortuna ma sono molto contento del terzo posto e di questa macchina“.

L’ORDINE DI ARRIVO DEL GRAN PREMIO D’AUSTRALIA 2018

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.