Gran Piemonte 2020, ordine di arrivo: vince George Bennett su Ulissi e Van der Poel

George Bennett - Foto Twitter

George Bennett ha vinto l’edizione 2020 del Gran Piemonte con una prova straordinaria negli ultimi dieci chilometri. Il neozelandese della Jumbo Visma ha anticipato di pochissimi metri Diego Ulissi, la cui rimonta non è bastata. Terzo posto per un positivo Mathieu Van der Poel, apparso in evidente ripresa. Nono posto per Giulio Ciccone, che oggi ha goduto di un Vincenzo Nibali in versione gregario di lusso.

VIDEO – GLI HIGHLIGHTS E L’ARRIVO DELLA CORSA

Partenza a grande velocità del gruppo, che annulla i primi tentativi di fuga. L’attacco giusto si sviluppa intorno al km 25 e vede protagonisti Mikkel Frølich Honoré (Deceuninck Quick Step), Callum Scotson (Mitchelton Scott), Philipp Walsleben (Alpecin Fenix) e Joeseph Rosskopf (CCC). Il quartetto prende ben presto il largo arrivando a superare i sei minuti di vantaggio rispetto al plotone quando la corsa entra nel circuito finale di Barolo, lungo 44 chilometri e da ripetere due volte. I fuggitivi restano in tre quando Scotson si stacca a circa 60 km dal traguardo rimane vittima dei crampi e lascia la corsa. In testa al gruppo si alternano uomini Astana, Jumbo-Visma e Trek-Segafredo nell’inseguimento.

Le grandi manovre del gruppo si concentrano sulla salita verso La Morra, che viene presa dal plotone a grande velocità. Bennett fa la differenza staccando anche un combattente Moscon, Van der Poel risponde ma non si accoda ed il neozelandese se ne va in solitaria. Negli ultimi 1800 metri forcing di Diego Ulissi, che però manca l’aggancio a Bennett proprio negli ultimi 50 metri. A pochi secondi il gruppetto regolato da Van Der Poel.

RIVIVI IL LIVE DELLA CORSA

LE PAGELLE DEL GRAN PIEMONTE 2020

L’ordine di arrivo 

  1. George Bennett (NZL/Jumbo Visma) 4h38’23”
  2. Diego Ulissi (ITA/UAE) s.t
  3. Mathieu Van der Poel (OLA/Alpecin Fenix) +4″
  4. Aleksandr Vlasov (RUS/Astana) +4″
  5. Simon Geschke (GER/CCC) +4″
  6. Alex Aranburu (SPA/Astana) +4″
  7. Dries Devenyns (BEL/Deceuninck Quick Step) +4″
  8. Robert Stannard (AUS/Mitchelton Scott) +4″
  9. Giulio Ciccone (ITA/Trek Segafredo) +4″
  10. Attila Valter (UNG/CCC) +4″