Volley, Superlega 2022/2023: Verona vince una partita bellissima contro Piacenza, decisivo il tie-break

Verona Esultanza Verona Volley, Superlega 2021/2022 - Foto Legavolley

Nella partita valevole per la prima giornata della regular season di Superlega 2022/2023 di volley maschile, la WithU Verona supera al tie-break la Gas Sales Bluenergy Piacenza. Match bellissimo e dalle mille emozioni, in cui succede letteralmente di tutto ma vinto a sorpresa dai veneti, trascinati da un Mozic spaziale. Nel finale aveva praticamente vinto Piacenza, con il Pala Banca che aveva già esultato, ma un disperato challenge chiamato dagli scaligeri ha rimescolato le carte in tavola. Alla fine prevale Verona per 2-3 (20-25, 25-23, 25-23, 20-25, 22-24). Se questo è l’inizio di stagione, l’annata si preannuncia memorabile.

CALENDARIO 1^ GIORNATA: DATE, ORARI E TV

SUPERLEGA 2022/2023: FORMULA E REGOLAMENTO

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

SUPERLEGA 2022/2023: TUTTE LE DATE DELLA STAGIONE

LA PARTITA – Partono meglio i padroni di casa, che si portano subito avanti di una manciata di lunghezze grazie al solito Simon ed a Leal. Verona, però, non molla e, a partire dal 17-12, inanella un parziale clamoroso grazie al quale dà vita ad una grande rimonta. Alla fine saranno 13 i punti vinti dagli scaligeri e appena 3 dai biancorossi. L’epilogo non può che essere un eloquente 25-20 in favore degli ospiti, protagonisti di una seconda parte di set clamorosa. Nonostante partisse sfavorita, Verona dimostra di non mollare ed anche nel secondo parziale resta in scia degli avversari. A dir la verità nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo e solamente nel finale la frazione viene indirizzata. A spuntarla è Piacenza, trascinata da un immenso Simon e capace di prevalere per 25-23.

L’avvio di terzo set sorride a Verona, che si affida ad un ispirato Mozic. I padroni di casa però non mollano e recuperano lo svantaggio, ricucendo il gap e ristabilendo la parità. Per il resto, anche questa frazione si rivela particolarmente equilibrata, con il punteggio che resta in bilico fino all’ultimo. Ad avere la meglio, ancora una volta, è Piacenza, che s’impone per 25-23 e fa un ulteriore passo verso la vittoria. Partita finita? Neanche per sogno. Verona si dimostra grande squadra e prende in mano le redini del quarto set fin da subito. I biancorossi accorciano le distanze grazie alle individualità, ma non appena si rifanno sotto vengono respinti dagli avversari. L’allungo decisivo arriva sul 16-18, quando Verona ottiene quattro punti di fila ed ipoteca il set, poi vinto per 25-20. Si va al tie-break.

Il tie-break si rivela in realtà un vero e proprio set visto che i punti giocati ammontano a 48. L’equilibrio regna dall’inizio alla fine, ma i primi match point capitano a Piacenza. I padroni di casa di fatto ottengono la vittoria per 18-16, con tutto il Pala Banca che festeggia. Il challenge chiamato da Verona rivela tuttavia un’invasione di Leal e riapre ogni discorso. Si riprende a giocare tra le polemiche e i fischi dagli spalti ed a salire in cattedra è lo sloveno Mozic. Nonostante un Romanò strepitoso, Piacenza deve arrendersi agli avversari. Verona vince un match clamoroso e inizia la stagione alla grande.