Volley, Champions League maschile 2023: Civitanova resta imbattuta, Roeselare ko 3-1

L'abbraccio della Lube Civitanova, Superlega 2022/2023 - Foto Legavolley

Tre su tre per la Cucine Lube Civitanova, che lascia il Belgio con una vittoria in tasca. 1-3 (19-25, 25-21, 23-25, 27-29) il punteggio con cui è andato ko il Knack Roeselare nella partita valevole per la terza giornata del girone C della Cev Champions League maschile 2022/2023 di volley. Gli uomini di Gialorenzo Blengini, primi della pool con cinque punti, ottengono la terza vittoria in altrettante gare e fanno un altro passo verso il passaggio del turno. Costretta a cedere il passo la formazione belga, terza con due punti, che non riesce a sfruttare il campo di casa per conquistare punti importanti. Lasciano vittoriosi la Tomabel Hall Roeselare di Roeselare, in Belgio, i cucinieri, trascinati da una grande prova di squadra, con De Cecco MVP.

LA COMPOSIZIONE DEI GIRONI

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

SUPERLEGA 2022/2023: TUTTE LE DATE DELLA STAGIONE

LA CRONACA – Primo set ben giocato dalla Lube, che fin da subito acquisisce un vantaggio non indifferente e lo difende in maniera intelligente. Gli ospiti tentano di accorciare le distanze, ma non riescono a fermare l’avanzata degli avversari, che s’impongono per 25-19. A trasformare il set point è Ivan Zaytsev. Secondo parziale caratterizzato invece da un maggiore equilibrio, quantomeno nella prima parte. Alla lunga emerge infatti la squadra belga, che piano piano si stacca dai cucinieri e allunga sempre di più. La squadra di Bernardi tenta di restare attaccata al set, ma il set è ormai irrecuperabile e la formazione di casa prevalere per 25-21.

Molto rocambolesca la terza frazione, in cui Civitanova parte forte e si trova sul +4 dopo pochi punti. Un prolungato passaggio a vuoto consente però agli avversari di rientrare e portare l’inerzia del match dalla loro, volando sul +3. Ancora una volta, tuttavia, c’è spazio per un rientro ed un nuovo equilibrio che si prolunga fino alla fase calda del set. Avanti 23-21, la Lube commette due errori gravissimi, ma si riscatta con due magie di Yant e Gabi Garcia, i quali confezionano il 25-23 finale. Infine, particolarmente combattuto anche il quarto set, con le due squadre che tentano l’allungo a più riprese ma arrivano ancora una volta sul 23-23. Qui inizia una serie di batti e ribatti, match point e set point, che si prolunga fino al 27-27. A mettere la parola fine è lo Zar, Ivan Zaytsev, che grazie ad una diagonale ed un muro regala la vittoria ai suoi.