Volley femminile, Serie A1 2018/2019: Scandicci mette ko Conegliano, Busto non perde terreno

Savino Del Bene Scandicci Savino Del Bene Scandicci - Foto Filippo Rubin/LVF

Uno squillo chiaro e forte al campionato di Serie A1 2018/2019 di volley femminile: Scandicci c’è e lotterà fino alla fine per il titolo. Non che ci fosse bisogno di ulteriori conferme, conosciamo la forza della squadra di coach Parisi ma la vittoria perentoria in casa contro Conegliano 3-1 (14-25 25-22 26-24 25-18) dà ancora più fiducia alle toscane che già erano andate vicine al colpaccio poche settimane fa al Pala Verde nella gara di Champions League. Una bella prova di squadra, ben orchestrata in difesa e in ricezione soprattutto, con inoltre una Haak capace di mettere per terra ben 29 palloni. Nulla è perduto tuttavia per le campionesse d’Italia che devono comunque ritrovarsi  al più presto dopo il secondo passo falso consecutivo contro una big. Era già successo contro Novara.

A tenere il passo nei quartieri alti della graduatoria è Busto Arsizio che sta migliorando l’affiatamento di squadra e pure la capacità di soffrire quando il gioco si fa duro match dopo match. Aver espugnato l’ostico parquet di Brescia 1-3 (21-25 25-18 24-26 36-38) dopo un finale di quarto set al cardiopalma, quasi da Guinness per lo score finale, era un’impresa tutt’altro che scontata. Alle padrone di casa non è bastata una strepitosa Nicoletti, autrice di 26 punti.  Non ne vuole sapere di fermare la sua corsa neppure la Zanetti Bergamo che cede qualcosa nel caldo palazzetto di Chieri ma si assicura l’incontro al tie break 2-3 (25-15 14-25 25-19 23-25 10-15) ed inanella così il quarto trionfo consecutivo. L’affollamento in zona playoff per le ultime posizioni che daranno accesso alla post-season si fa ora più che mai appassionante.

Bene in questo senso anche Firenze che si scrolla di dosso la striscia di risultati negativi che proseguiva ormai da un mese e torna a casa da Milano con il bottino pieno 0-3 (21-25 19-25 24-26) dopo aver spezzato la resistenza del Club Italia. Nell’anticipo tra matricole che ha visto opposte Filottrano e Cuneo sono state le padrone di casa marchigiane ad imporsi 3-1 (25-20 15-25 25-22 25-16) guadagnando punti preziosissimi in ottica salvezza. A chiudere il programma l’interessante scontro tra rivelazioni domani sera a partire dalle 20.30 tra Monza e Casalmaggiore.