Volley femminile, Santarelli confermato alla guida di Conegliano

Daniele Santarelli (Imoco Volley Conegliano) 2017/2018 - Foto Filippo Rubin/LVF

L’Imoco Volley Conegliano ha annunciato lo staff tecnico per la stagione 2020/2021. Confermato il Capo Allenatore Daniele Santarelli, alla guida delle Pantere per la quarta stagione consecutiva dopo essere stato vice di Davide Mazzanti. Valerio Lionetti prende il posto di Alessio Simone, spostatosi a Montecchio, nel ruolo di Vice, mentre l’Assistente sarà Martino Volpini, new entry a Conegliano proveniente dall’esperienza con Casalmaggiore. Confermato invece lo scoutman Tommaso Barbato, al secondo anno in gialloblù.

Sono felicissimo di continuare la mia collaborazione con l’Imoco Volley, una società che ormai dopo tanti anni sento come casa mia, un matrimonio duraturo e una condizione ideale, la migliore dove fare questo lavoro. La società ha creduto in me fin dal primo momento qualche anno fa ed ora la conferma della fiducia mi riempie di orgoglio e di responsabilità. Sono cresciuto insieme a un club che ha bruciato le tappe fino a diventare un punto di riferimento a livello internazionale, la fantastica vittoria al Mondiale ne è stato l’esempio più lampante” ha dichiarato Santarelli.

L’ultima stagione ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca perché è stata un’incompiuta, volevamo e potevamo fare qualcosa di storico, proprio per questo vogliamo riprovarci la prossima stagione e con una società così, che sta già programmando per bene il futuro, possiamo davvero riprovarci tutti insieme. La concorrenza sarà notevole, mi pare che sia le avversarie del campionato italiano che del panorama europeo si stiano muovendo con intelligenza per allestire team altamente competitivi e sono sicuro che ci sarà ancora un livello molto alto e stimolante. Quello che è certo è che grazie all’impegno dei nostri presidenti anche noi dell’Imoco Volley saremo lì in prima linea per continuare quello che purtroppo è stato interrotto quest’anno” ha spiegato Santarelli. “Abbiamo tanta voglia di tornare a vederci, ad allenarci, a giocare al Palaverde di fronte a quello che è la vera nostra arma in più, l’ambiente fantastico che c’è attorno a questa squadra. Abbiamo un pubblico favoloso che anche in questo periodo ci è stato vicino in mille modi,  e non dimenticherei anche la “squadra” degli sponsor che anche nella quarantena ci è stata di conforto, alcuni ci hanno mandato il vino, altri cibi e pietanze o altri prodotti, è stata una grande testimonianza che ha confermato una volta di più come questo sia veramente un posto speciale” ha concluso il coach delle Pantere.