Volley, Champions League 2022: Conegliano lotta ma il Vakifbank torna Campione d’Europa

Conegliano Festa Conegliano, Serie A1 Femminile 2021/2022 volley - Foto Rubin/LVF

Il VakifBank Istanbul è Campione d’Europa: l’A. Carraro Imoco Conegliano cede 1-3 (22-25, 21-25, 25-23, 21-25) nella finale di CEV Champions League 2021/2022 di volley femminile. A Lubiana, le Pantere di Santarelli scendono in campo determinate, ma qualche errore di troppo permette alle turche di prendersi i primi due set. Le venete non mollano e riaprono la partita, ma nel finale la squadra di Guidetti, trascinata da una grande Gabi (23 punti e 61% in attacco) allunga e conquista il titolo. Il Vakifbank fa il grande slam vincendo cinque trofei su cinque in stagione, mentre a Conegliano non riesce il bis continentale per chiudere in bellezza un ciclo. L’anno prossimo tante giocatrici cambieranno squadra, a cominciare proprio da Paola Egonu (best scorer del match con 39 punti), che andrà proprio al Vakifbank scambiando la maglia con Isabelle Haak (autrice oggi di 19 punti). Di seguito, la cronaca della partita.

RIVIVI IL LIVE DELLA PARTITA

L’ALBO D’ORO DELLA CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILE

ANCORA SFIDA CONEGLIANO-VAKIFBANK: LA PRESENTAZIONE

FOCUS VAKIFBANK: COME ARRIVANO LE TURCHE

FOCUS CONEGLIANO: COME ARRIVANO LE PANTERE

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

COME VEDERE LA FINALE MASCHILE TRENTO-ZAKSA

LA PARTITA

18.05 – Santarelli sceglie la formazione-tipo con Wolosz, Egonu, Plummer, Sylla, De Kruijf, Folie, libero De Gennaro. Guidetti risponde con Ozbay, Haak, Bartsch-Hackley, Braga Guimares, Ogbogu e Gunes, libero Aykac. Il Vakifbank inizia alla grande (0-3), ma le Pantere rispondono subito e impattano sul 4-4. Conegliano trova un break di vantaggio (8-6), le turche rispondono (8-8) ma poi incassano l’allungo delle venete (13-9). Il Vakifbank reagisce (13-12), ma le Pantere rimangono in vantaggio (18-16). Nel finale però Conegliano è troppo fallosa e quattro errori permettono alle turche di rilanciarsi (21-23) e vincere la frazione (22-25).

Nel secondo set riprende la lotta punto a punto (3-3), ma le turche sfruttano l’inerzia per allungare (6-10). Conegliano non riesce a trovare continuità al servizio (7-13), ma riesce a riportarsi sotto affidandosi agli attacchi e al servizio di Egonu (13-14), impattando sul 16-16. Il Vakifbank però ritrova Haak e trova un nuovo break (17-20), lanciandosi verso la conquista della frazione. Nel terzo set torna il botta e risposta (9-9), ma ancora una volta le turche trovano un break (10-12) e provano a scappar via (11-15). Le Pantere però tirano fuori la grinta (13-15) e lottano su ogni pallone, ristabilendo la parità sul 17-17. La lotta prosegue (20-20), ma nel finale è Conegliano ad allungare (23-21) e conquistare il set (25-23) che allunga la partita.

Nel quarto set Egonu spinge al servizio e con due aces lancia subito le Pantere (6-2); le turche faticano a mettere a terra il pallone (8-3) ma dopo il time-out si affidano a Gabi per ricucire (9-8). Sylla tiene avanti le venete (10-8), ma l’ace di Ozbay rimette tutto in parità (10-10). Il Vakifbank trova un break (13-15), le Pantere reagiscono (17-17), ma nel finale incassano l’allungo turco (18-23). Conegliano ci prova fino alla fine (20-23), annullando un match point vincendo uno scambio lunghissimo, ma alla fine ci pensa Gabi a regalare la vittoria al Vakifbank (21-25).