Volley, Superlega 2021/2022: Civitanova vince lo Scudetto, Perugia ko a gara-4

Lube L'esultanza della Lube Civitanova, Superlega 2021/2022 - Foto Legavolley

Cucine Lube Civitanova è Campione d’Italia 2022. I cucinieri, dopo aver vinto gara-1 e gara-2, si impongono 3-0 (25-23, 25-16, 25-21) contro la Sir Safety Conad Perugia in gara-4 della Finale dei Playoff Scudetto di Superlega 2021/2022 di volley maschile, aggiudicandosi il trofeo. I Block Devils di Grbic sono troppo fallosi e non danno mai realmente l’impressione di poter fermare una solida e determinata Lube. Civitanova festeggia così davanti al suo pubblico, all’Eurosuole Forum, il terzo Scudetto consecutivo (nel 2020 non è stato assegnato). Tra i padroni di casa spiccano i 13 punti di Ivan Zaytsev, mentre tra gli ospiti l’unico in doppia cifra è Matthew Anderson (12 punti). Di seguito, la cronaca della partita.

RIVIVI IL LIVE DELLA PARTITA

GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH (VIDEO)

CALENDARIO DI FINALE: DATE, ORARI E DIRETTA TV

REGOLAMENTO FINALE SCUDETTO: COME FUNZIONA

L’ALBO D’ORO

TUTTI I RISULTATI DEI PLAYOFF SCUDETTO

LA PARTITA

Grbic sceglie Giannelli, Leon, Rychlicki, Anderson, Solé, Mengozzi, Colaci il libero. Blengini risponde con De Cecco, Yant, Lucarelli, Zaytsev, Anzani, Simon, Balaso libero. Avvio di match equilibrato (4-4), poi qualche imprecisione della Lube favorisce l’allungo di Perugia (7-11). I cucinieri si affidano poi a Zaytsev, che spinge anche al servizio (10-12) e con un muro pareggia i conti (14-14). Poi è Perugia ad essere imprecisa e la Lube allunga (18-15), controllando poi il vantaggio (22-19) fino al conclusivo 25-23.

Nel secondo set la Lube riprende da dove aveva lasciato (5-3), i Block Devils rispondono (5-5) e la lotta prosegue punto a punto (9-9). L’ace di Zaytsev però regala il doppio vantaggio ai cucinieri (11-9), che allungano (13-10). Il turno al servizio di Leon riporta sotto gli ospiti (14-13), ma Civitanova riprende rapidamente il controllo (16-14) e scappa via (20-14), andando a chiudere senza problemi la frazione (25-16). Nel terzo set Perugia ci riprova (1-3), la Lube risponde (5-5) e, dopo una bella lotta punto a punto (9-9), trova un break (14-12). Perugia non molla e ribalta la situazione (14-16) ma nel finale tornano gli errori e la Lube prima impatta (18-18) e poi allunga (22-20), fino al conclusivo 25-21 che vale il trofeo.