Tennis, Wimbledon pronto a fare causa ad Atp e Wta

Wimbledon potrebbe fare causa ad Atp e Wta. Gli avvocati dell’All England Club, secondo quanto riportato dal Telegraph, sono al lavoro per contrastare la scelta di non assegnare punti Atp e Wta, declassando di fatto il celebre torneo a semplice esibizione. Se l’AELTC davvero andasse alla guerra legale, aumenterebbe quella che è già un’aspra divisione all’interno del tennis e metterebbe i quattro Slam contro ATP e WTA “in modo potenzialmente rovinoso“, scrive il giornale inglese. La causa infatti affronterebbe il contratto triennale che regola l’interazione dei Tour con i quattro eventi Slam. In particolare, il contratto prevede che Wimbledon, Australian Open, French Open e US Open abbiano il diritto di mettere in palio punti che concorre alle classifiche. ATP e la WTA quindi starebbero violando il contratto, anche se la decisione è arrivata in seguito all’esclusione dei tennisti russi e bielorussi dal torneo (come esplicitato dalle dichiarazioni rilasciate da ATP e WTA).

Nel frattempo, cresce il malumore dei giocatori nei confronti di Wta e Atp. Benoit Paire, sconfitto al primo turno del Roland Garros, ha convocato una conferenza stampa per esprimere proprio il suo disappunto, ma non è l’unico. Tra gli atleti che più si sono esposti, anche Karolina Pliskova, Dan Evans, Jelena Ostapenko, Denis Shapovalov e Alize Cornet. “I giocatori non capiscono questa decisione – ha detto Paire -. Il novantanove per cento dei giocatori vuole guadagnare punti e giocare il torneo come prima. Mi dispiace per la Russia e i russi ma sono loro che causano tutti i problemi. E tutti i giocatori ATP ne stanno effettivamente pagando il prezzo. Medvedev sarà il numero 1 al mondo. Questo è assurdo. L’ATP dovrebbe difendere la maggior parte dei giocatori, non quattro o cinque giocatori“. Zverev infatti dovrebbe vincere il Roland Garros perché Medvedev non salga al numero 1 del ranking dopo Wimbledon. In caso contrario, i 2.000 punti che Novak Djokovic non potrà difendere sull’erba inglese consentiranno a Medvedev di scavalcarlo.