Rugby, Sei Nazioni 2018: le formazioni ufficiali di Irlanda-Italia

Italia rugby Italia, Sei Nazioni 2018 - Foto Roberto Proietto

Altra sfida proibitiva per l’Italia in questa seconda giornata del Sei Nazioni 2018. Gli azzurri affronteranno l’Irlanda, reduce dal successo di misura contro la Francia, ottenuta soltanto grazie a un drop beffardo negli ultimi minuti di gioco. I verdi non sono apparsi brillanti come nella scorsa stagione, ma non c’è da fidarsi della squadra del ct Joe Schmidt, che si affida a giocatori che hanno un certo rodaggio nelle gambe: ben 10 atleti del XV iniziale, infatti, possono vantare più di 30 caps in nazionale.

Conor O’Shea, in quello che per lui è sempre stato il match del cuore contro la nazione che gli ha dato i natali, cambia tre giocatori, tra cui due terzi della prima linea. Spazio dunque al pilone Nicola Quaglio (al suo debutto da titolare) e al tallonatore Luca Bigi, mentre i più esperti Leonardo Ghiraldini e Andrea Lovotti partiranno dalla panchina. L’altra novità è in terza linea, con Bram Steyn che sostituisce l’affaticato Renato Giammarioli che finisce in tribuna.

Per il resto, la formazione è la stessa che ha affrontato l’Inghilterra, anche se dovrà adeguare il proprio piano di gioco a questa sfida esterna molto difficile, davanti al caloroso pubblico dell’Aviva Stadium di Dublino. “Contro gli inglesi abbiamo perso due, tre occasioni per marcare – ha detto Conor O’Shea – e dovremo essere più previsi contro l’Irlanda: abbiamo voluto mantenere la stessa linea dei trequarti per dare ai giocatori la possibilità di fare esperienza e imparare sul campo da ciò che non ha funzionato a Roma, mettendo al tempo stesso un po’ di freschezza tra gli avanti”.

SEI NAZIONI 2018, LE FORMAZIONI DI IRLANDA-ITALIA

IRLANDA: 15 Kearney; 14 Earls, 13 Henshaw, 12 Aki, 11 Stockdale; 10 Sexton, 9 Murray; 8 Conan, 7 Leavy, 6 O’Mahony; 5 Toner, 4 Henderson; 3 Furlong, 2 Best (c), 1 McGrath.
A disposizione: 16 Cronin, 17 Healy, 18 Porter, 19 Roux, 20 Stander, 21 Marmion, 22 Carbery, 23 Larmour.

 

ITALIA: 15 Matteo Minozzi; 14 Tommaso Benvenuti, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini; 10 Tommaso Allan, 9 Marcello Violi; 8 Sergio Parisse (c), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri; 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni; 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio.
A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Andrea Lovotti, 18 Tiziano Pasquali, 19 Federico Ruzza, 20 Maxime Mbandà, 21 Edoardo Gori, 22 Carlo Canna, 23 Jayden Hayward.

About the Author /

Giornalista professionista, classe ‘89. Ricorda ancora la pioggia e il vento del 27 luglio ‘98, quando Marco Pantani ingoiò il Galibier come una fetta di torta. I suoi amici sognavano di fare i calciatori, lui di fare le telecronache delle loro partite