Risultati e classifica seconda manche slalom maschile Kitzbuhel 2022: vince Ryding. Sala 6º migliore degli azzurri

Alex Vinatzer - Foto Alessandro Trovati/Pentaphoto

Sembrava dovesse essere una giornata di trionfo per i colori azzurri a Kitzbuhel, si è tramutata in una disfatta. Alex Vinatzer, primo dopo la prima manche, commette un errore alla terza porta e chiude addirittura in 18ª posizione. Fa meglio di lui, di pochissimo, il secondo della prima manche, il francese Clement Noel, 15º. Addirittura fuori il leader del pettorale rosso e terzo dopo la prima manche, il norvegese Sebastian Foss-Solevaag.

A vincere la sesta prova di slalom speciale della Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2021/2022 è stato il britannico Dave Ryding, primo britannico, maschi e femmine non fa differenza, a vincere una gara di CDM. L’esperto slalomista è stato bravo a non commettere alcun errore nella seconda manche e ha vinto con merito davanti all’ormai certezza della specialità, il norvegese Lucas Braathen, secondo staccato di 0.38 e nuovo leader della classifica di specialità. Al terzo posto, dopo una rimonta di ben 21 posizioni, l’altro norvegese, Henrik Kristoffersen, staccato di 0.65.

RIVIVI IL LIVE

Quarto, al miglior risultato stagionale, l’austriaco Michael Matt che chiude a 0.78, davanti di soli due centesimi al connazionale e vincitore ad Adelboden Johannes Strolz. Sesto e migliore degli azzurri in gara, Tommaso Sala, staccato di 0.86 dalla vetta. Per lui, un errore nel tratto centrale di pista che ha pregiudicato un possibile podio. Settimo lo svizzero Loic Meillard, lontano 0.88 da Ryding. Ottavo, unico della top 10 a perdere posizioni rispetto al mattino, un altro svizzero, Marc Rochat, staccato di 0.96. Nono e autore della seconda rimonta di giornata recuperando addirittura 19 posizioni, l’altro azzurro in top 10, Simon Maurberger, che chiude a 1.01 di ritardo. Decimo infine, il croato Filip Zubcic, staccato di 1.09.

Giuliano Razzoli, quarto dopo la prima manche ha inforcato sull’ultimo dosso e non è riuscito a portare a termine una gara che probabilmente avrebbe vinto (era primo a tutti gli intermedi). Stefano Gross, infine, decimo al mattino, è uscito dopo sole tre porte per la troppa foga nella discesa. Per gli slalomisti adesso l’appuntamento è per martedì 25 gennaio con lo storico slalom in notturna di Schladming, sempre in Austria.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

La classifica di specialità, dopo questa pazza giornata austriaca vede Lucas Braathen primo con 235 punti seguito da Sebastian Foss-Solevaag a 180, Daniel Yule a 162, Dave Ryding a 160, Giuliano Razzoli a 154, Loic Meillard a 153, Clement Noel a 148, Johannes Strolz a 145 e Kristoffer Jakobsen a 140, a dimostrazione di quanto la specialità non abbia un definito padrone in questa stagione.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.