Pugilato, a Roma il Campionato per la Pace. Lotti: “Rilanciamo la boxe”

di - 14 febbraio 2018
Luca Lotti alla presentazione del Campionato per la Pace

Il Campionato Mondiale per la Pace del World Boxing Council sbarca a Roma. Venerdì 23 febbraio al Palazzetto dello Sport andrà in scena un evento mondiale di grande spessore sportivo e culturale con un obiettivo nobile: sostenere le popolazioni colpite dal sisma in Italia e in Messico. “Campionato della Pace: Viva Italia-Viva Messico”: questo il claim della manifestazione, con entrata ad invito.

Sul ring si sfideranno due dei migliori pesi leggeri in circolazione: l’imbattuto Emiliano Marsili (35 vittorie, 14 prima del limite, e un pari) e il messicano Victor Betancourt (22 vittorie e una sconfitta). I due pugili combatteranno sulla distanza delle dodici riprese, la stessa prevista per i titoli mondiali. L’evento, presentato presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri a Roma, è organizzato dall’Opi 82 in collaborazione con la Federazione pugilistica italiana e con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri, del Coni e di Roma Capitale.

“Oggi è un giorno importante, che mi rende particolarmente felice – ha dichiarato il ministro dello Sport Luca LottiQuesto evento serve per riaccendere i fari su uno sport che ha una storia importante e deve tornare ad appassionare gli italiani e soprattutto i ragazzi: la giornata del 23 febbraio servirà proprio a raccontare un movimento che esiste e deve avere un grande futuro. Dobbiamo coinvolgere i giovani: sarà dura, questo è solo il primo round, bisogna combattere insieme. Intanto è davvero bello che lo sport riesca a mandare un messaggio così importante: per questo abbiamo investito nel Campionato Mondiale per la Pace”.

I fondi raccolti attraverso la campagna sociale dedicata e durante la serata saranno devoluti al progetto “Fighting for the Peace” creato dalla Scholas Foundation e dal programma BoxVal del World Boxing Council. “È un’iniziativa straordinaria, fantastica, può essere un esempio per tutti”, ha sottolineato il vice presidente vicario del Coni Franco Chimenti.“Grazie per averci permesso di realizzare un sogno – ha dichiarato Alberto Tappa, segretario generale della Fpi – Spero che questo possa essere di buon auspicio anche per futuri successi del nostro movimento”.

Il Campionato Mondiale per la Pace, giunto alla terza edizione dopo gli eventi organizzati nel maggio 2016 a Las Vegas e nel marzo 2017 a New York, inizierà alle ore 19 e sarà trasmesso in diretta da Fox Sport (canale 204 di Sky): “Questo è il momento giusto per rilanciare il nostro sport in tutto il mondo – ha osservato Marsili – Per me sarà un match importantissimo, una ulteriore conferma e un passo verso il Mondiale in America per poi chiudere la mia carriera: ce la sto mettendo tutta, spero vada bene”.

© riproduzione riservata