Pallanuoto, Final Eight World League 2022: Settebello in semifinale, Croazia battuta 8-6

Edoardo Di Somma, Settebello World League 2022 pallanuoto - Foto Giorgio Scala/Deepbluemedia/Insidefoto

L’Italia batte 8-6 la Croazia, nella sfida dei quarti di finale della Final Eight europea della World League maschile 2022 di pallanuoto. Il Settebello di Sandro Campagna gioca tre tempi sostanzialmente perfetti, con una difesa impenetrabile che mette in grande difficoltà i croati anche in superiorità numerica. Nell’ultimo quarto un calo di concentrazione degli azzurri dà la spinta agli avversari, ma la rete di Echenique a 20″ dal termine chiude i giochi per il passaggio del turno (1-1, 4-1, 2-0, 1-4 i parziali). MVP del match uno strepitoso Marco Del Lungo, autore di 13 parate. La Croazia chiude con 4/13 in superiorità numerica contro il 4/8 dell’Italia. Di seguito, la cronaca della partita.

RIVIVI IL LIVE DELLA PARTITA

ITALIA-MONTENEGRO IN TV DOMANI: COME VEDERLA

COME VEDERE IN TV LA SEMIFINALE DEL SETTEBELLO

CALENDARIO FINAL EIGHT: DATE, ORARI E DIRETTA TV

TABELLONE FINAL EIGHT: GLI ACCOPPIAMENTI

LA PARTITA

La Croazia va a segno dopo due minuti di gioco, ma il fallo in attacco lascia il punteggio sullo 0-0. Ci pensa poi Echenique a trovare il gol che sblocca il Settebello (4′), ma a meno di un minuto dal termine Vukicevic trova il pareggio (7′) sull’1-1. Nel secondo quarto, l’Italia preme sull’acceleratore e in superiorità numerica va a segno con Presciutti (11′), Cannella (12′) e Iocchi Gratta (14′) per il 4-1 a favore degli azzurri. La Croazia accorcia con Bucik (4-2) ma gli azzurri rispondono per il 5-2 che chiude il primo tempo.

Nel terzo parziale la Croazia non trasforma il rigore procurato grazie ad un’ingenuità di Dolce, Del Lungo tiene inviolata la porta azzurra e con Cannella e Di Somma l’Italia vola sul 7-2. Nel quarto periodo però la Croazia fa la voce grossa in superiorità numerica, trovando tre reti consecutive (7-5) che costringono il Ct Campagna a chiamare time-out. La carambola fortunata di Benic mette pressione agli azzurri, che tornano a +2 con la rete di Echenique a 20″ dal termine, che sancisce la vittoria (8-6).