Manchester City, Guardiola: “Messi è il migliore anche senza Mondiale”

Pep Guardiola Pep Guardiola, Manchester City - Foto LiveMedia/Manjit Narotra/DPPI

Il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, ha parlato in vista del match di domani in Carabao Cup contro il Liverpool. Ecco le sue parole: “Siamo incredibilmente felici per Alvarez e Otamendi e, personalmente, per Messi. Nessuno può mettere in dubbio che sia uno dei più grandi di sempre. Per me è il migliore, è difficile pensare a un altro giocatore che possa competere con quello che ha fatto. Messi? C’è chi sostiene che il migliore sia stato Pelè, Di Stefano o Maradona ma anche se non avesse vinto il Mondiale, la mia opinione su di lui non sarebbe cambiata. Di certo la gente valuta un giocatore anche per quello che ha vinto e la Coppa del Mondo rappresenta per Messi la tappa finale di una carriera incredibile. Pausa? Non sono preoccupato oggi per marzo o aprile. Abbiamo una partita importante domani, poi il Leeds e un gennaio esigente. Vogliamo riavere tutti i nostri giocatori a disposizione il prima possibile. Già oggi sono rientrati in sei e stanno meglio di quelli che non sono andati ai Mondiali: Sergio Gomez, Haaland, Mahrez e Palmer, per esempio, hanno un po’ meno ritmo partita nelle gambe rispetto a Rodri o Akanji”. 

E ancora: “Rinnovo? Posso solo ringraziare la società per la fiducia in me. Sarà difficile ripagarla. Era difficile dire di no e non ho sufficienti parole per esprimere la mia gratitudine a questo club. La Champions? Non è l’unica ragione per cui ho rinnovato ma ammetto che è il trofeo a cui puntiamo, la mia avventura qui non sarà completa senza quella coppa. Ma sono convinto che prima o poi questo club ce la farà. Ci abbiamo sempre provato in passato, anche nella mia prima stagione qui, con tutte le nostre forze e ci proveremo ancora”.