Hockey, Nhl: Edmonton Oilers, Connor McDavid è tornato

Connor McDavid, Edmonton Oilers

Gli Edmonton Oilers hanno poche speranze di qualificarsi ai playoff. Dando uno sguardo alla classifica della Pacific Division, i canadesi occupano attualmente l’ultima posizione con 45 punti a -8 dalla terza piazza (appartenente agli Anaheim Ducks) ma con 3 partite di svantaggio. La franchigia dell’Alberta non sta vivendo anni gloriosi ed il tutto è accertato dal fatto che nelle ultime stagioni, gli Oilers son sempre stati protagonisti del Draft. Nugent-Hopkins, Hall, Draisaitl ed ora Connor McDavid. L’attaccante classe ’97 è probabilmente il giocatore più promettente draftato nell’ultimo decennio.

L’impatto con la National Hockey League è stato devastante visto che McDavid ha già collezionato 6 reti e 9 assist in 14 partite. Nel match della scorsa notte, gli Oilers hanno potuto riabbracciarlo dopo 37 partite di assenza per via di un brutto problema alla spalla rimediato lo scorso 3 novembre in occasione della partita casalinga contro i Philadelphia Flyers. McDavid, incitato da tutto il pubblico del Rexall Place, ha dato spettacolo soprattutto nel secondo periodo con la rete nata da uno slalom rapidissimo che ha disorientato la difesa dei Columbus Blue Jackets e che ha permesso a Connor di presentarsi tutto da solo di fronte al giovane goalie, Joonas Korpisalo. Con lui, tutta la squadra ha preso vita ed anche i suoi compagni di linea (Eberle e Pouliot) son riusciti a ritrovare il goal. Nell’hockey, come in qualsiasi sport di squadra, un singolo individuo non può cambiare le sorti di una squadra, specialmente se al rientro da un infortunio importante, ma è anche vero che Edmonton ha tutta un’altra faccia con McDavid nel reparto offensivo. Per i playoff forse l’ultimo treno non è ancora perso ma servirebbe un vero e proprio miracolo insieme a una continuità mai avuta in questa stagione. Il Calder Trophy (premio assegnato al miglior esordiente della lega) a questo punto non sembra impossibile anche se davanti a lui McDavid ha Artemi Panarin, autore di un avvio straordinario con i Blackhawks, Dylan Larkin, trascinatore dei Red Wings e Jack Eichel, seconda scelta assoluta al Draft2015.

L’autore: /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.