Ginnastica artistica, Serie A2 Ancona 2017: vincono Juventus Nova Melzo e Salerno

Juventus Nova Melzo ad Ancona 2017 - Foto Di Ciancia-FGI

Al PalaRossini di Ancona si sono concluse stamattina, sabato 6 maggio, le gare della terza giornata di Serie B Nazionale e di Serie A2 di ginnastica artistica. Per quanto riguarda la Serie B, disputata nel pomeriggio di venerdì, a trionfare sono state la Adesso Sport di Roma per la sezione femminile e la Panaro Modena per la maschile. La squadra laziale, trainata da Sara Berardinelli, ha conquistato un’altra vittoria dopo il primo posto ottenuto nella capitale e ora sogna concretamente la promozione in A2. Al secondo posto la Ginnastica Enrico Mattei, seguita dalla Fanfulla 1874. Tra gli uomini, altra vittoria per la Panaro Modena, che sembra essere una spanna sopra a tutte le altre squadre, avendo già trionfato sia nella tappa di Torino che in quella di Roma. Inseguono la Gymnastics Romagna Team e l’Ardor Coop.

Si è disputata nella mattinata di sabato invece la gara di Serie A2, da cui sono usciti vincitori la Juventus Nova Melzo (125.450) al femminile e la Ginnastica Salerno (161.000) al maschile. Nessuna sorpresa dunque: entrambe le squadre si sono dimostrate ancora una volta superiori alle altre. La Juventus di Clara Colombo (ottima alle parallele, da annotare il suo 13.600, D 5.4) si presentava ad Ancona dopo il successo di Roma ed ė leader indiscussa della classifica generale con 87 punti, seguita dalla Corpo Libero Gymnastics Team (77 punti), oggi seconda con 124.950 punti, e dalla Pro Patria 1883 (73 punti), oggi quarta dietro alla sorprendente Reale Ginnastica Torino (120.150) che riesce a salire sul podio. Al maschile, lo squadrone di Bartolini, De Vecchis, D’Anna, Maresca, Di Cerbo e Darino ha dominato anche questa terza tappa mettendo ormai al sicuro la promozione in Serie A1 per la prossima stagione. Seguono la Giovanile Ancona (157.250), oggi seconda ma terza in classifica generale (71 punti), e la Juventus Nova Melzo (156.000), seconda invece nella generale (77 punti), grazie al contributo di Alberto Busnari (12.600 al suo cavallo), Marco Sarrugerio e Luca Bolzoni.