Formula 1, Max Verstappen non si farà accompagnare da bodyguard a Monza

Max Verstappen - Foto Lala_77, CC-BY-SA-2.0

Qualche fischio e parola di troppo ma niente di più. Max Verstappen non è preoccupato in vista del weekend quando il circuito di Formula 1 si trasferirà a Monza per il Gp d’Italia. Il pilota della Red Bull sarà probabilmente ‘nemico pubblico numero uno’ dei tifosi della Rossa. Ad assicurare la tranquillità di Verstappen ci ha pensato Raymond Vermeulen, il manager del diciannovenne olandese che domenica scorsa a Spa, alla prima curva del Gp del Belgio, si è reso protagonista di una rivedibile manovra che ha coinvolto le vetture di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. “Non c’è bisogno di nascondersi – ha dichiarato il manager -. Non abbiamo bisogno di guardie del corpo. Max ha già voltato pagina e non vediamo l’ora di correre a Monza”.