Atp Astana 2022, Djokovic lascia quattro game a Van de Zandschulp: quarti conquistati

Novak Djokovic Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

Novak Djokovic è un treno in corsa. Il serbo demolisce Botic Van de Zandschulp con il punteggio di 6-3 6-1 e vola ai quarti di finale dell’Atp 500 di Astana: affronterà domani Karen Khachanov che gli causò un dispiacere nella finale di Parigi-Bercy 2018. Sesta vittoria di fila e dodici parziali vinti consecutivamente.

La cronaca – Van de Zandschulp ha un buon impatto con la partita: l’olandese tiene bene i suoi primi due turni di battuta ed arriva ai vantaggi in risposta sul 2-2. Da qui in avanti è un monologo del serbo: il numero 34 del mondo cede il servizio giocando un turno pessimo alla battuta nel sesto gioco e manca la chance di contro-break nel game successivo. Djokovic chiude agevolmente il parziale per 6-3 tenendo il servizio a zero, non concedendo più niente di Wageningen.

Il secondo set è ancora più netto: Van de Zandschulp appare sfiduciato e cede subito la battuta nel terzo gioco. Djokovic mette il pilota automatico, prende un vantaggio di due break nel quinto game e salva la palla del 4-2 che rappresenta l’ultima timida minaccia. Il neerlandese si consegna definitivamente nell’ultimo gioco del match, con un doppio fallo che regala i match point a Djokovic: l’ex numero uno del mondo suggella un’altra prestazione monstre chiudendo sul 6-1 e lasciando la miseria di quattro game all’avversario.

Di fronte ai quarti ci sarà Karen Khachanov che ha battuto in rimonta Marin Cilic con il punteggio di 2-6 6-3 6-3, tornando a vincere dopo la semifinale raggiunta agli Us Open. Passaggio del turno anche per Hubert Hurkacz che ha liquidato il padrone di casa Aleksandr Bublik con un doppio 6-4. Vittoria agevole anche per un altro ex numero uno del mondo come Daniil Medvedev, che si è sbarazzato in due set del finlandese Emil Ruusuvuori: adesso sulla strada del russo ci sarà lo spagnolo Roberto Bautista Agut.