Atletica, Tortu quasi come Mennea: 10.03 a Savona, seconda prestazione italiana

di - 23 maggio 2018
Filippo Tortu - Foto Colombo FIDAL

Fulmine Filippo Tortu. Al Meeting di Savona il diciannovenne azzurro fa segnare 10.03 nella finale dei 100 metri, una prestazione che diventa il secondo crono più veloce della storia italiana. Dietro di due centesimi al record storico di Pietro Mennea fatto segnare a Città del Messico, nel 1979. Che fosse in forma Tortu si era già capito nelle batterie del mattino quando aveva fermato il cronometro sul 10.09, un tempo che era il quarto (adesso quinto) crono più veloce di sempre in orbita italiana. Vento +0.7 per Filippo che comincia a fare sul serio e si prepara ad una estate che può essere storica. Grande prestazione anche di Marcell Jacobs che fa fermare il cronometro a 10.08. L’Italia dell’atletica finalmente può sorridere: un lampo ha squarciato il cielo di Savona.

© riproduzione riservata