Tuffi, Cagnotto: “La gravidanza ha deciso per me, addio definitivo”

Tania Cagnotto - Rio 2016 - Foto Mezzelani/Gmt
Per adesso sembrerebbe Lisa, o Isabel. Però per la nostra prima figlia Maya è già Lisa e molto probabilmente si chiamerà così“. Lo ha rivelato Tania Cagnotto in una intervista esclusiva alla rivista Oggi, in edicola da giovedì. L’ormai ex tuffatrice azzurra ha svelato così il nome della seconda figlia, che nascerà tra qualche mese, ma è tornata anche sulla sua decisione di dire addio alle gare. “Quando hanno comunicato che i Giochi sarebbero stati posticipati, con Francesca Dallapé ci chiedevamo se avremmo potuto aspettare ancora per proseguire verso il nostro obiettivo” ha spiegato la campionessa bolzanina, “La nuova vita che ho in grembo ha preso la decisione per me e ora sono molto contenta. Il mio addio è definitivo“.

Tania Cagnotto, dopo aver annunciato un primo ritiro dopo le Olimpiadi di Rio 2016 (dove vinse un bronzo individuale e l’argento in sincro), era tornata a tuffarsi per inseguire i Giochi di Tokyo con l’amica di mille avventure Francesca Dallapé. Un viaggio voluto anche per dimostrare che diventare mamme non impedisce il ritorno alle gare ad alto livello. La notizia del rinvio dei Giochi giapponesi ha però fatto nascere dei dubbi e l’annuncio della nuova gravidanza ha portato Tania al ritiro definitivo. Ora la Cagnotto pensa al futuro in una nuova veste: “Ci sto già lavorando. Vorrei creare una squadra di tuffi qui a Bolzano. Non per fare a tutti costi l’allenatrice, ma per aiutare a migliorare questo sport, per avere più risorse e spazi d’acqua. Mio papà Giorgio mi darà qualche consiglio“.