Tiro con l’arco, i primi due raduni della nazionale giovanile nel post lockdown: i convocati

Coppa del Mondo Medellin - Azzurri compound

Tutto pronto per i primi due raduni della nazionale olimpica giovanile di tiro con l’arco dopo il periodo di lockdown. Gli arcieri sono stati divisi in due gruppi per rendere più agevole il lavoro di atleti e tecnici.  Dal 9 al 12 luglio per l’arco olimpico maschile sono stati convocati Matteo Balsamo (Arcieri Di Artemide), Francesco Gregori (Arco Club Riccione), Simone Guerra (Compagnia Arcieri Vicenza), Niccolò Lovo (Arcieri Del Cedro) e Federico Fabrizzi (Arcieri Montalcino), mentre per il ricurvo femminile Sara Noceti (Arcieri Tigullio), Giulia Kanitz (Arcieri Curtis Vadi), Aiko Rolando (Fiamme Oro), Giulia Rossi (Arcieri Thyrus), Ginevra Landi (Maremmana Arcieri G.dalle Bande Nere), Roberta Di Francesco (Arcieri Abruzzesi), Beatrice Prandini (Arcieri Bosco Delle Querce) e Alessia D’Errico (Arcieri Torrevecchia). A Rovereto invece dal 16 al 19 luglio toccherà sia all’arco olimpico con Matteo Borsani (Arcieri Del Roccolo), Francesco Poerio Piterà (Arcieri “club Lido”), Simone Dezani (Arcieri Delle Alpi), Marco Zaghis (Arcieri Franchi), Matteo Bilisari (Maremmana Arcieri G.dalle Bande Nere), Alessandro Baiardelli (Arcieri Thyrus), Mattia Ruffino Sancataldo (Citta’ Di Opera Asd Sezione Arcieri) e Francescho Zaghis (Arcieri Franchi), sia al compound maschile con Antonio Brunello (Kappa Kosmos Rovereto) e Valentino De Angeli (Arcieri Di Rotaio) e femminile con Elisa Roner (Kappa Kosmos Rovereto) Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin), Paola Natale (Comp.arc.di Malpaga Bartolomeo Colleoni Bergamo), Martina Serafini (Arco Club Tolmezzo) e Andrea Nicole Moccia (Arcieri Del Torresin).