Wta Pechino 2019, Osaka devastante: batte Wozniacki e raggiunge Barty in finale

Naomi Osaka - Foto Antonio Fraioli

Naomi Osaka sconfigge per la prima volta in carriera Caroline Wozniacki con il punteggio di 6-4 6-2 in 1 ora e 25 minuti di gioco e conquista la finale del WTA di Pechino, dove affronterà Ashleigh Barty. Perfetto il match della nipponica che soprattutto nel primo set ha dovuto disinnescare l’ottima difesa di Caroline, in una delle migliori versioni del 2019.

LA CRONACA – Avvio di match molto falloso da parte di Osaka che cerca in ogni modo di scardinare la proverbiale gran difesa di Wozniacki. La prima palla break dell’incontro è tuttavia di marca nipponica ed arriva nel settimo gioco, ma la danese si proietta a rete e la cancella splendidamente. Nel gioco successivo è Caroline ad approfittare di un paio di errori di rovescio dell’avversaria per issarsi sino al break-point, ma la numero 4 del Mondo infila un clamoroso parziale di 7 punti a 2 e si assicura la chance di servire per il primo set. Finisce così 6-4 la prima frazione di gioco a favore di Naomi Osaka in 44 minuti di gioco.

Avanti nel punteggio, la giapponese continua ad imperversare ed inanella vincenti su vincenti con entrambi i fondamentali. Arriva un altro break nel primo gioco del secondo set, ma Wozniacki non molla la presa sul match e si conquista la possibilità di rientrare nel secondo e nel quarto game. Osaka è però implacabile, cancella tutti i break-points con splendidi winners e piazza il doppio-break che di fatto chiude i conti. Termina 6-4 6-2 il match in 1 ora e 25 minuti di gioco.