Wta Pechino 2019: Osaka che rimonta su Andreescu, in semifinale sfiderà Wozniacki

Naomi Osaka - Foto Ray Giubilo

Due ore e 17 minuti di lotta e sofferenza. Naomi Osaka batte Bianca Vanessa Andreescu e vola in semifinale al WTA di Pechino 2019. Al termine di un’intensa partita è la tennista giapponese ad avere la meglio in rimonta con i parziali di 5-7 6-3 6-4. Nel primo set è Andreescu a imporsi con un doppio break in apertura che la porta rapidamente sul 5-1. Poi Osaka vince quattro game di fila, due di questi sul turno di battuta della canadese, e pareggia i conti salvo poi cedere il servizio nell’undicesimo gioco permettendo così ad Andreescu di chiudere 7-5. Battaglia davvero intensa nel secondo set dove Andreescu si prende il break del 2-1 nel terzo game. Ma dal 3-2 a proprio favore la canadese perde quattro giochi di fila con Osaka che sale in cattedra, conquista due break, e chiude al secondo set point a disposizione sul 6-3. Anche nel terzo set Andreescu mette il naso davanti con il break nel quarto gioco, poi cede immediatamente il servizio permettendo a Osaka di pareggiare il conto. La giapponese trova il sorpasso nel nono game, si presenta al servizio per chiudere il match, annulla una palla del controbreak e pone fine all’incontro al terzo match point.

L’avversaria di Osaka in semifinale sarà Caroline Wozniacki, reduce dalla vittoria in due set su Daria Kasatkina con i parziali di 6-3 7-6(5) in un’ora e 39 minuti di gioco. Nel primo set la tennista russa pasticcia troppo e perde tre turni di battuta di fila nonostante avesse trovato per ben due volte il break sull’avversaria. Wozniacki dopo il 3-3 conquista il game del 4-3 a proprio favore, sfrutta il passaggio a vuoto della russa e chiude successivamente sul 6-3. Epilogo diverso nel secondo set dove Kasatkina sale sul 3-0 ma per ben due volte cestina il break a proprio favore portando il set al tiebreak. Wozniacki domina, si porta sul 6-1 e solamente al quinto match point chiude 7-5.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.