Wta Linz, Giorgi: “Un 2018 di continuità e risultati, zero rimpianti per Wimbledon”

Camila Giorgi - Foto Tobias Hoefinger/WTA Linz

DALL’INVIATO A LINZ

Match a tratti complicato ma sempre sotto controllo per Camila Giorgi nel primo turno del WTA di Linz contro Pauline Parmentier, battuta 6-3 7-6. La Giorgi, già finalista in questo torneo, si è assicurata quindi il secondo turno contro la qualificata Jil Teichmann. L’azzurra, chiamata in conferenza stampa e seguita dal suo team, ha parlato del suo match, della sua stagione positiva e dell’off-season in arrivo, a partire da Halloween e dai film horror.

Oggi hai rotto il ghiaccio piuttosto positivamente contro la Parmentier.
“Penso di aver giocato un buon match oggi, i primi turni sono sempre i più difficili da giocare. Inoltre mi sento bene, sto bene, ora è passata anche l’intervista in inglese e quindi sto anche meglio, il mio inglese è un disastro [risata]”.

Sei partita con qualche errore di troppo ma poi hai decisamente aggiustato il tiro. Qual era la tattica oggi?
“Sono stata molti giorni ferma ultimamente, non ho avuto grandi chance di giocare od allenarmi e forse si è visto anche nei primi game in cui ho faticato un po’. Tatticamente si era deciso di giocare tanto sulla diagonale di rovescio per mettere in maggiore difficoltà la Parmentier, ma ho poi anche giocato e vinto diversi scambi sul dritto quando si era abituata a quella tattica”.

Linz è un torneo dove comunque hai giocato spesso bene.
“Qui a Linz mi piace molto giocare, la superficie è particolare ma mi piace, anche se i campi gara sono un po’ più lenti di quelli di allenamento. Inoltre è indoor ed a me piace sempre giocare al coperto”.

Cosa ti ha permesso di trovare la continuità nel 2018? Hai ottenuto una più che buona serie di risultati quest’anno.
“Non mi sono fatta male [sorriso]. Non dover rimanere ferma a lungo e poter sempre giocare mi ha aiutata molto per la continuità. Quest’anno ho giocato diversi tornei anche sulla terra, per cercare maggiore completezza e sono molto soddisfatta di come è andata. Sono stata anche a Roma quest’anno, una città peraltro che mi piace tantissimo”.

E il risultato più importante sicuramente è arrivato a Wimbledon.
“Wimbledon quest’anno è stata una bellissima esperienza. Ho dato il massimo anche nei quarti di finale che ho perso con Serena. Non ho rimpianti, è andata così ma va bene così in ogni caso”.

Il 2019 sarà molto diverso quantomeno all’inizio. Parti praticamente nelle top30 e non è come sapere di dover scalare la classifica come è successo nel 2018.
“L’anno prossimo si parte da una posizione molto diversa, poter essere in generale testa di serie nei tornei cambia e di molto le cose. Giocherò tutti i tornei grossi come sempre e poi si vedrà. Ovvio che poi la preparazione e gli allenamenti restano quelli a prescindere”.

Visto che i tuoi outfit sono disegnati da tua madre, pensi la sfrutterai anche per Halloween?
“Gli abiti di mia madre sono davvero stupendi, però per Halloween non saprei, purtroppo il tempo è poco e ci sono ancora i tornei…”.

Halloween è a fine mese, hai tempo per organizzarti!
“Ah sì? E’ vero! Bello… molto bene! [risata] Avevo parlato con mio fratello di un’idea per Halloween ma non è semplice, è un outfit che non si trova… vedremo”.

Prima di Halloween quindi sono previsti altri tornei?
“Sì sì, Lussemburgo prima di finire la stagione e finalmente prima di fare le ferie. Però le ferie in montagna, probabilmente sul Monte Bianco. Dopotutto stiamo tutta la stagione al caldo, non è male godersi un po’ di freddo, che a me piace, e di neve ogni tanto. Visto che peraltro poi comincia l’inverno ed io vado in Australia… mannaggia! [risata]”.

E oltre alle ferie, cosa c’è nel tuo tempo libero?
“Film, mi piace molto guardare film. Ne ho visti parecchi quest’anno, non saprei sceglierne uno preferito. Nel mio tempo libero sono molto tranquilla [Sergio Giorgi risponde con una risata sarcastica e un “sì sì, molto tranquilla…”]. Come generi mi piacciono i drammi, gli horror, Pedro Almodovar, Tim Burton… beh è il periodo giusto per quelli, no? [risata]”.