Wta Auckland e Shenzhen 2018: Paolini nel main draw in Cina, Chiesa accede all’ultimo turno

Jasmine Paolini - Foto Ray Giubilo

Jasmine Paolini e Deborah Chiesa vincono i rispettivi match nei tornei di qualificazioni rispettivamente di Shenzhen 2018 e di Auckland 2018 che aprono l’anno per il tennis WTA, vittorie che arrivano nella notte di domenica 31 dicembre 2017.

PAOLINI AL MAIN DRAW – Jasmine Paolini si impone con il punteggio di 6-4 6-3 sulla cinese, classe 1989 e numero 163 al mondo, Jing-Jing Lu ed accede al main draw torneo di Shenzhen 2018. L’azzurra riesce a superare quindi le qualificazioni in un incontro che ha visto diversi ribaltamenti di risultato con le due tenniste che nei primi 4 game del primo set non sono riuscite a tenere il proprio servizio. La prima a portarsi avanti nel punteggio è stata proprio l’italiana grazie all’ennesimo break conquistato nel settimo game ma è arrivata la risposta della Lu con il controbreak e con il punteggio di nuovo in parità sul 4-4. A questo punto Paolini ha infilato due game consecutivi (break e game al servizio) e ha chiuso i giochi sul 6-4. Acceso anche il secondo set nel quale però a fronte di due break subiti, l’azzurra ha rubato il servizio all’avversaria in 4 occasioni e al 3 match point ha chiuso il discorso. L’azzurra affronterà al primo turno Yafan Wang, giocatrice cinese, classe 1994 e numero 163 al mondo alla quale è stata assegnata una wild card per questo torneo.

OK CHIESA – Vittoria anche per Deborah Chiesa che però dovrà affrontare un altro match prima di poter entrare a far parte del main draw del torneo di Auckland. L’azzurra chiude la sfida contro la croata Tereza Mrdeza con il punteggio di 6-1 6-4 e ora se la dovrà vedere contro la testa di serie numero 7 di queste qualificazioni del torneo neozelandese, Sachia Vickery. Partita senza grosse sbavature per Chiesa che subisce un solo break, nel sesto game del secondo set, e riesce a rubare il servizio all’avversaria in 4 occasioni chiudendo al secondo match point a disposizione.