Uts 2020, Berrettini sconfitto in rimonta al sudden death da Tsitsipas

Matteo Berrettini - Foto Ray Giubilo

Matteo Berrettini è stato sconfitto da Stefanos Tsitsipas nella settima giornata del round robin dell’Ultimate Tennis Showdown, il torneo a tappe voluto da Patrick Mouratoglou. Nel match tra l’italiano e il greco, valido per la quarta tappa, l’ellenico è riuscito a vincere in rimonta per 3-2, recuperando dopo i due quarti iniziali che aveva vinto il numero uno d’Italia. Quindi il ribaltone al decisivo sudden death, in cui Berrettini è stato poco lucido.

IL RACCONTO DEL MATCH – Nel primo quarto allungo di Berrettini nel cuore del parziale. L’azzurro si porta avanti 12-8 e riesce a portare a casa la frazione per 16-11. La reazione del greco è immediata nel secondo parziale, così si va subito sul 6-2. Berrettini, però, ottiene diversi punti in fila che gli consentono di trovare la parità sul 12-12 e l’italiano è strepitoso nel trovare il punto che vale il 14-13 e la vittoria anche di questa frazione. Il terzo quarto diventa dunque decisivo. Berrettini allunga sull’11-9, ma Tsitsipas ribalta tutto e si difende fino allo scadere dei secondi vincendo questa frazione per 14-13. Il quarto parziale è anch’esso equilibrato, ma alla lunga Tsitsipas accumula vantaggio e al gong è sul 13-10. Questo vuol dire che per decretare un vincitore occorre arrivare fino al sudden death, in cui due errori consecutivi di Berrettini regalano la vittoria in rimonta a Tsitsipas.