US Open 2021, Raducanu: “Psicologicamente è tutto facile, tra qualche anno sarà diverso”

Emma Raducanu - Foto Ray Giubilo

Emma Raducanu ha conquistato l’accesso alla finale degli US Open, eliminando anche Maria Sakkari con un punteggio molto netto: 6-1 6-4. A far specie, è soprattutto la facilità con cui la britannica è riuscita ad arrivare a questo punto del torneo, non avendo ancora perso un set dal primo turno di qualificazioni compreso. La piccola star inglese, però, non si monta la testa e analizza con enorme lucidità il momento che sta vivendo. Come raccontato in conferenza stampa, secondo lei, la spensieratezza tipica dei teenagers sta giocando un ruolo importante durante questa cavalcata trionfale.

“Se devo essere onesta – spiega Raducanu –, credo sia molto semplice, dal punto di vista psicologico, fare ciò a 18 anni. Durante tutto il torneo, non ho dovuto fare altro che focalizzarmi sul mio gioco, vivere alla giornata e godermi ogni minuto speso in campo. Quando sarò più grande o avrò più esperienza, sarà tutto diverso: ci saranno tante pressioni, tante aspettative e io stessa guarderò di più il tabellone. Inoltre, ci saranno giocatrici più giovani di me che mi batteranno a sorpresa e raggiungeranno i traguardi che ora sto raggiungendo io”.

Infine, un commento su come si sente dopo aver vinto la semifinale: “Sto impazzendo di gioia, sinceramente non riesco a crederci. Era da sempre un mio sogno quello di giocare nel main draw di un Grande Slam, ma non sapevo effettivamente quanto tempo ci avrei messo per realizzare questo sogno. Invece eccomi qua. Non ho parole, provo delle sensazioni che non riesco nemmeno a descrivere“.