Us Open 2021, Djokovic tra le lacrime: “Mi avete fatto sentire speciale”

Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

Sto provando un turbinio di emozioni. Da un lato sono triste per la sconfitta visto quel che c’era in palio. Ma dall’altro, questa sera anche se non ho vinto, il mio cuore è pieno di gioia perché mi avete fatto sentire speciale su un campo da tennis, avete toccato il mio animo non mi ero mai sentito così a New York, grazie vi voglio bene“. Fatica a nascondere l’emozione Novak Djokovic, durante la premiazione agli Us Open e dopo la sconfitta in finale con Daniil Medvedev che gli ha impedito di conquistare il Grande Slam. Un mix di pressione e stanchezza, alla fine il russo, numero 2 al mondo, supera il serbo in tre set 6-4 6-4 6-4. Ma c’è anche grande motivazione per il futuro: “Non sono riuscito a fare il passo finale, ma sono comunque soddisfatto. Ma ora è tempo di voltare pagina perché ci saranno nuove sfide. Cercherò di trarre una lezione da questo episodio, voglio imparare, diventare più forte e andare avanti perché amo ancora questo sport e mi sento bene quando gioco. Finché c’è motivazione, continuerò”.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio