Us Open 2020: Serena Williams ai quarti, Sakkari sconfitta al terzo set

Serena WIlliams - Foto Roberto Dell'Olivo

Due ore e 29 minuti di gioco di pura lotta. Serena Williams vince una dura battaglia contro la greca Maria Sakkari e accede ai quarti di finale degli US Open 2020. Scontro aperto nell’ottavo di Flushing Meadows che ha visto protagonista la statunitense, vittoriosa al terzo set con i parziali di 6-3 6-7(6) 6-3.

Dopo la sconfitta subita poco più di una settimana fa nel torneo di Cincinnati, Williams si prende la rivincita su Sakkari al termine di un match non troppo esaltante, ma tutto sommato equilibrato e molto combattuto: i primi due parziali sono stati poco entusiasmanti, ma dal tie-break in poi la sfida si è fatta decisamente più interessante. Nonostante un finale di secondo set piuttosto sciagurato, l’americana è riuscita a spuntarla al termine di un match lungo e dispendioso. L’ex numero uno del mondo ha alzato il livello di gioco nei momenti decisivi, macinando vincenti con i fondamentali e col servizio. La tennista greca invece ha commesso parecchi errori gratuiti, soprattutto con il dritto, il suo colpo più debole, quando poteva affondare il colpo.

Dopo un inizio di primo set equilibrato, sul 2-2 Sakkari manca ben tre palle break consecutive – due brutti errori di dritto sulle prime due e una prima vincente di Williams sulla terza. Il gioco successivo è molto lungo (16 punti giocati) e si conclude con il primo break dell’incontro: dopo aver mancato ben quattro palle game e dopo aver cancellato due palle break, alla terza occasione la tennista di Atene è costretta a cedere il servizio. Grazie al break ottenuto nel sesto gioco, il set prosegue senza particolari problemi per l’americana: 6-3 dunque in suo favore il primo parziale.

Il secondo set regala poche emozioni e tanti errori sia da una parte che dall’altra: entrambe le giocatrici tengono i rispettivi turni di servizio, non sempre facilmente, ma non devono annullare possibili palle break sino al dodicesimo gioco. Sotto 6-5 la statunitense gioca un game abbastanza sconsiderato e permette alla sua avversaria di arrivare per due volte a set point, ma è brava ad annullarli entrambi con delle prime vincenti: sarà quindi il tie-break a decidere l’esito del set. Williams parte molto male e perde entrambi i punti al servizio, ma sotto 4-0 riesce a recuperare un mini-break di svantaggio con una risposta vincente. Sotto 6-4 l’americana alza veramente il livello e riesce a cancellare altri due set point, ma questo non basta: alla fine Sakkari chiude il tie-break per 8-6, alla quinta opportunità. Seconda frazione dunque in suo favore col punteggio di 7-6 (8-6).

Nel terzo set Williams parte male e perde in apertura il servizio ai vantaggi, mancando anche una palla game. Nel quarto gioco arriva il meritato contro-break, sempre ai vantaggi. Avanti 4-3 l’ex numero uno del mondo strappa il servizio alla sua avversaria, questa volta a trenta. Nel game successivo l’americana non trema e chiude il terzo parziale con il punteggio di 6-3.