Us Open 2019, a Serena Williams basta un’ora: Sharapova raccoglie due game

Serena Williams - Foto Roberto Dell'Olivo

Affermazione prepotente di Serena Williams, che nel big-match della prima giornata degli Us Open 2019 sconfigge Maria Sharapova con un netto 6-1 6-1 in un’ora esatta di gioco. E’ durato fin troppo poco l’atteso spettacolo sull’Arthur Ashe Stadium in apertura di sessione serale. Adesso Serena affronterà al secondo turno la connazionale Caty McNally, che ha superato la svizzera Bacsinszky per 6-4 6-1.

LA CRONACA – Fin da subito Sharapova dimostra di soffrire al servizio, con un primo turno tirato pur senza concedere palle break. Il break però arriva subito dopo nel quarto game, con Serena che allunga sul 3-1. La siberiana accusa il colpo e subisce anche il secondo break consecutivo, permettendo alla Williams di chiudere sul 6-1 in meno di mezz’ora. La partita sembra andare in ghiaccio in avvio di secondo set, con Sharapova che subisce il terzo break consecutivo e con Serena che sale subito sul 2-0. In realtà la russa ha la chance di rientrare nel quarto game, quando però la Williams riesce ad annullare due palle del controbreak. La partita di fatto finisce subito dopo, con il quarto break in cinque turni di servizio ai danni di Sharapova. Williams salva tre palle break per andare 5-1 e poi breakka di nuovo Maria per chiudere con un severo doppio 6-1.