Tennis, Ivanisevic: “Sconfitta Djokovic a Parigi brucia, ma si rifarà a Wimbledon”

Novak Djokovic Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo
Sono giù e non riesco a dormire. Non posso dire di essere deluso ma sono triste, questo sì. Non è stata una partita perfetta. Nadal non ha giocato a un livello spettacolare ma il linguaggio del corpo ha fatto la differenza, dal primo all’ultimo punto“. Queste le parole di Goran Ivanisevic, allenatore di Novak Djokovic, in un’intervista a Tennis Majors, tornando sulla sconfitta del serbo ai quarti di finale del Roland Garros contro Nadal. “Lo avevo avvertito: l’inizio del match poteva essere decisivo ma è partito male ugualmente – spiega ancora l’allenatore del numero uno al mondo -. Poi, dopo la svolta del secondo set, il modo in cui ha giocato il terzo è incomprensibile, è come se gli fossero mancate le energie e non avesse creduto abbastanza di poter vincere. Se avesse vinto il 4° set, infine, chissà come sarebbe finita. Ma con i ‘se’ non si fa la storia“.
La delusione però non ferma il tennista serbo. “Djokovic si rifarà a Londra – assicura Ivanisevic -. È il grande favorito a Wimbledon, come lo era Rafa a Parigi. Novak ha bisogno di riposare bene e prepararsi per Wimbledon, fisicamente e mentalmente”. “Sono sicuro che ce la farà e penso che vincerà Wimbledon. Ho buone sensazioni al riguardo” ha concluso Ivanisevic, vincitore sull’erba della capitale inglese nel 2001.