Back

Tennis, Atp: tutti i giocatori italiani entrati in top 50 con i relativi best ranking

Tutti i giocatori italiani che sono riusciti a entrare tra i primi 50 del mondo del ranking Atp. Con Matteo Berrettini gli azzurri capaci di tanto sono 24: il migliore è stato Adriano Panatta che è riuscito ad arrampicarsi sino alla quarta posizione mondiale seguito da Corrado Barazzutti e Paolo Bertolucci. A ruota anche Fabio Fognini, che può ancora migliorare il best ranking: ecco l’elenco completo con i numeri, le date in cui sono avvenuti e l’età che aveva ogni giocatore.

4° Adriano Panatta, il 24-8-1976, a 26 anni e 1 mese
7° Corrado Barazzutti, il 21-8-1978, a 25 anni, 6 mesi
12° Paolo Bertolucci, il 23-8-1973, a 22 anni, 1 mese
13° Fabio Fognini, il 31-3-2014, a 26 anni e 8 mesi
17° Marco Cecchinato, il 7-1-2019 a 26 anni e 3 mesi
18° Omar Camporese, il 10-2-1992, a 23 anni e 9 mesi
18° Andrea Gaudenzi, il 27-2-1995, a 21 anni e 7 mesi
18° Andreas Seppi, il 28-1-2013, a 28 anni e 11 mesi
19° Renzo Furlan, il 15-4-1996, a 26 anni
21° Francesco Cancellotti, il 15-4-1985, a 22 anni e 2 mesi
24° Tonino Zugarelli, il 12-6-1976, a 26 anni e 5 mesi
25° Filippo Volandri, il 23-7-2007, a 25 anni e 11 mesi
26° Paolo Canè, il 21-8-1989, a 24 anni e 4 mesi
26° Cristiano Caratti, il 22-7-1991, a 21 anni e 2 mesi
27° Potito Starace, il 15-10-2007, a 26 anni e 3 mesi
30° Gianni Ocleppo, il 7-12-1979, a 22 anni e 8 mesi
33° Paolo Lorenzi, il 12-9-2016, a 34 anni e 9 mesi
36° Simone Bolelli, il 23-2-2012, a 26 anni e 5 mesi
40° Gianluca Pozzi, il 29-1-2001, a 35 anni e 7 mesi
42° Stefano Pescosolido, il 2-3-1992, a 20 anni e 9 mesi
42° Davide Sanguinetti, il 31-10-2005, a 33 anni e 2 mesi
46° Matteo Berrettini, il 11-02-2019, a 22 e 10 mesi
47° Claudio Panatta, il 25-6-1984, a 24 anni e 5 mesi
49° Daniele Bracciali, l’ 8-5-2006, a 28 anni e 4 mesi

About the Author /

Nato nell'entroterra siciliano nel febbraio del 1993. Mi cibo quotidianamente di sport ed ammiro qualsiasi cosa: dal rovescio sublime di Wawrinka alla lucida follia al poligono di Johannes Boe passando per le magie di Durant e Westbrook. Quindi sapete benissimo dove trovarmi.