Tennis, Atp Masters 1000 Indian Wells: Kyrgios elimina Djokovic, Federer domina Nadal

Nick Kyrgios - Wimbledon 2016 - Foto Ray Giubilo

Nel match più atteso del giorno Roger Federer (n° 9 Atp) domina Rafael Nadal (n° 5 Atp) al termine del trentaseiesimo confronto diretto tra i due, 6-2 6-3 lo score a favore del fuoriclasse elvetico che prima di oggi non aveva mai battuto lo storico rivale per tre volte consecutive.

Ai quarti di finale Federer troverà Nick Kyrgios (n° 16 Atp), oggi vincitore in due set su Novak Djokovic (n° 2 Atp) per 6-4 7-6(3) per la seconda volta in poche settimane (dopo l’atp 500 di Acapulco). Il giovane australiano si prende subito il break in avvio di primo set, un game fondamentale, visto che da quel momento in poi si giocherà solo nei turni di Nole. Il serbo non riesce infatti mai ad arrivare a 40 in risposta in tutto il primo set e l’ace finale con cui Kyrgios chiude il primo parziale manda in frantumi sia la pazienza che la racchetta del n°2 del mondo (warining a fine primo set per il n° 2 Atp).

Nel secondo set Djokovic sembra quello più in forma nei primi giochi ma, nonostante ciò, non riesce a strappare il servizio all’avversario.

Il “bad boy” di Canberra, nonostante qualche piccolo soliloquio, è concentrato sul match e mostra una concretezza ed una continuità che non sempre fanno parte del suo bagaglio, tecnicamente oggi vicino alla perfezione tra accelerazioni poderose e smorzate al limite del concepibile. Si arriva quindi al tie-break decisivo e anche qui Kyrgios inizia con un mini-break, per poi continuare la sua marcia trionfale a suon di servizi vincenti (14 ace, 86% punti vinti con la prima nel match) fino al definitivo 6-3 7-6(3). Djokovic è sembrato a sprazzi quello dei giorni migliori, ma la continuità e la grinta sono ancora lontane dal suo miglior tennis. Sarà quindi Federer-Kyrgios nei quarti, con l’australiano in vantaggio nell’unico precedente tra i due, sulla terra rossa di Madrid nel 2015.

Altro quarto di finale nella parte bassa sarà quello tra Kei Nishikori e Jack Sock, oggi vincitori rispettivamente su Donald Young e Malek Jaziri. Successo netto per il giapponese, che elimina 6-2 6-4 l’eterna promessa del tennis a stelle e strisce. Il n°18 del mondo invece fatica non poco a piegare la resistenza del tunisino, vincendo solo in rimonta al temine del terzo set per 4-6 7-6(1) 7-5.

Nella parte alta del tabellone si sfideranno per un posto in semifinale Pablo Carreno Busta (n° 23 Atp) e Pablo Cuevas (n° 30 Atp), approfittando del buco di tabellone lasciato libero prematuramente da Andy Murray e Jo-Wilfried Tsonga. Lo spagnolo ha eliminato Dusan Lajovic per 6-4 7-6(5), mentre l’argentino ha avuto la meglio in tre set di David Goffin (n° 11 seeding) per 6-3 3-6 6-3. Nei quattro precedenti Cuevas conduce per 3-1 sul venticinquenne iberico.

L’ultimo quarto a essersi definito è quello che vedrà andare in scena la battaglia dei rovesci a una mano tra Stan Wawrinka (n° 3 Atp) e Dominic Thiem (n° 8 Atp). A differenza dell’austriaco però, che ha trionfato 6-3 6-2 su uno spento Gael Monfils (n° 10 Atp), lo svizzero ha dovuto impiegare tutte le sue energie per piegare un coriaceo Yoshihito Nishihoka 3-6 6-3 7-6(4). Il giocatore di Losanna ha vinto di nervi un match equilibratissimo, una partita che ha visto, in tutto, solamente un ace (per l’elvetico) e dove il piccolo giapponese (170cm) ha messo in luce tutte le sue qualità, specialmente nell’anticipo.

(9)R.Federer b. (5)R.Nadal 6-2 6-3

(15)N.Kyrgios b. (2) N.Djokovic 6-3 7-6(3)

(3).Wawrinka b. (LL)Y.Nishihoka 3-6 6-3 7-6(4)

(8)D.Thiem b. (10) G.Monfils 6-2 6-4

(27)P.Cuevas b. (11)D.Goffin 6-3 3-6 6-3

(5)K.Nishikori b. D.Young 6-2 6-4

(17)J.Sock b. M.Jaziri 4-6 7-6(1) 7-5

(21)P.Carreno Busta b. (Q)D.Lajovic 6-4 7-6(5)