Roland Garros: Tsitsipas, autostrada per la finale. Djokovic e Nadal pronti a contendersi Alcaraz

Stefanos Tsitsipas Stefanos Tsitsipas, Internazionali d'Italia 2022 Roma - Foto Ray Giubilo

Come spesso accade, le due metà del tabellone di un grand slam non sono minimamente equilibrate tra loro. E’ il caso del Roland Garros 2022, dove praticamente tutti i big sono finiti nella parte alta del tabellone. Basti pensare che 4 dei migliori 6 giocatori del ranking Atp ma anche della Race sono capitati nello stesso spot. Non particolarmente fortunati Novak Djokovic e Rafa Nadal, che potrebbero incontrarsi nei quarti di finale, così come non ha troppo da sorridere Carlos Alcaraz, che se riuscisse a superare lo scoglio Zverev si troverebbe di fronte proprio Nole o Rafa, due tra i migliori di sempre su questi campi.

IL TABELLONE MASCHILE

Chi sorride – eccome se sorride – è invece Stefanos Tsitsipas, che non sembra avere rivali per l’approdo in finale. Daniil Medvedev, che già non ama la terra rossa, è infatti al rientro da un infortunio e non è al meglio. Andrey Rublev è un avversario ostico, ma il greco ha dimostrato a più riprese di essergli superiori. Forse potrebbero creargli dei problemi Casper Ruud o Denis Shapovalov, ma è difficile che possano strappargli più di un set. Stesso discorso per Jannik Sinner, il quale ha però una ghiotta chance di fare strada. Potenziali ottavi con Rublev e quarti con Medvedev, l’urna è stata più che benevola con l’altoatesino, che se dovesse esprimere il suo miglior tennis potrebbe seriamente spingersi molto avanti.

Paradossalmente, il turno più ostico per il greco potrebbe essere proprio il primo, visto che se la vedrà con Lorenzo Musetti. Il tennista di Carrara ha strappato due set al futuro campione Novak Djokovic nella scorsa edizione ed è pronto a dare del filo da torcere anche all’ateniese. Per quanto riguarda gli altri azzurri, Sonego può ambire al terzo turno prima dell’ostacolo Ruud; Cecchinato al secondo prima dell’ostacolo Hurkacz. Capitolo a parte infine per Fabio Fognini, che può seriamente sognare un terzo turno contro Rafa Nadal. A contenderglielo saranno l’australiano Popyrin ed il vincente del match tra Van de Zandschulp ed un qualificato. Tanta attesa anche per scoprire contro chi debutterà Giulio Zeppieri, unico tennista italiano a superare le qualificazioni.