Roland Garros 2022, Sinner: “Servizio migliorato, ma voglio crescere ancora”

Jannik Sinner - Foto Antonio Fraioli

Jannik Sinner ha superato agevolmente Bjorn Fratangelo nel primo turno del Roland Garros 2022, anche grazie alla grande pressione messa al servizio. “Sicuramente il servizio è una parte del mio gioco nella quale sono migliorato – spiega l’azzurro al termine del match –, anche se ci sono ancora delle partite in cui servo meno bene di altre. L’obiettivo è comunque quello di migliorare ancora e di continuare a lavorare su questo colpo“. “I problemi fisici che ho avuto negli ultimi tornei possono sembrare più gravi di quanto in realtà non siano – aggiunge Sinner -. A Indian Wells sono stato male, e può succedere. A Miami ho avuto una vescica come mi era già capitato altre volte. L’unico problema vero è stato a Roma dopo l’ultimo punto del primo set, per cui non sono preoccupato per la mia condizione fisica, e mi sento bene. Spero di poter continuare a giocare come oggi e ad avere partite come quella di oggi“.

Il prossimo avversario di Sinner a Parigi sarà Roberto Carballes Baena, con cui non si è mai confrontato: “Sarà una palla nuova da imparare, una palla nuova da gestire“. L’altoatesino rimane concentrato sul Rolland Garros, rinviando ogni pensiero sulla stagione su erba: “Non ci ho ancora pensato. Al momento il nostro programma prevede Halle e probabilmente Eastbourne, dato che non ho fatto molte partite sull’erba. Naturalmente dipende da quante partite giocherò ad Halle, ma è un torneo molto vicino a Londra, per cui non c’è problema. Per il momento il programma prima di Wimbledon è questo, e speriamo di giocare qualche partita sull’erba in più rispetto all’anno scorso“: