Roland Garros 2022: Cecchinato non riesce ad impensierire Hurkacz e deve arrendersi in tre set

Marco Cecchinato - Foto Antonio Fraioli

Marco Cecchinato esce di scena al Roland Garros 2022 al secondo turno per mano di Hubert Hurkacz. Match a senso unico in cui il tennista italiano non riesce mai a dare del filo da torcere al suo avversario e si arrende in tre set. 6-1 6-4 6-2 il punteggio in favore del polacco, dodicesima forza del seeding, che s’impone in 1h30′ e vola al terzo turno. Sulla sua strada ritroverà il belga Goffin, che due settimane fa lo ha sconfitto a Roma. Cecchinato invece lascia Parigi con una bella vittoria ai danni di Andujar ma anche con la consapevolezza che il suo livello attuale è piuttosto lontano da quello di Hurkacz.

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

RIVIVI LA DIRETTA

LA PARTITA – Primo set da incubo per il siciliano, che dopo aver tenuto il primo turno di servizio va in grande difficoltà. Hurkacz trova infatti vincenti da ogni angolo del campo e conquista in appena 22 minuti, con il punteggio di 6-1, un parziale dominato. Come se non bastasse, Marco si lamenta con l’arbitro di uno spettatore maleducato che gli dà fastidio (in seguito verrà scortato dalla sicurezza fuori dal campo).

L’azzurro parte male anche nella seconda frazione, perdendo la battuta in avvio, ma con il passare dei games si scuote e rende il passivo meno pesante. Ipotizzare un break sembra però utopia visto che Hurkacz vince i primi 12 punti al servizio nel set. Nell’ottavo gioco a dir la verità si presenta l’opportunità, ma Hurkacz è bravissimo e, aiutato anche dalla fortuna sulla palla game, allunga sul 5-3. Si tratta solamente di un preludio al 6-4 che maturerà pochi minuti dopo.

Purtroppo per Cecchinato le cose si mettono subito male anche nel terzo parziale. Il tennista palermitano subisce il break in apertura, come nel set precedente, e deve inseguire fin dalle battute iniziali. Hurkacz continua a servire bene ed a concedere poco, perciò appare chiaro fin da subito come una rimonta sia pressoché impossibile. A chiudere definitivamente i giochi, togliendo ogni dubbio, ci pensa il polacco, che mette a segno un altro break nel settimo gioco e si appresta a servire per il match. Quando l’orologio segna un’ora e mezza di gioco, Hurkacz può finalmente festeggiare l’accesso al terzo turno. Eliminato Cecchinato, quest’oggi davvero mai in partita.