Roland Garros 2022, Agamenone lotta ma non basta: McDonald passa al quarto set

Franco Agamenone Franco Agamenone - Foto Antonio Fraioli

Franco Agamenone esce con tanto onore dalla sua prima partita in carriera nel tabellone principale di un torneo dello Slam. Il lucky loser italo argentino, opposto all’americano Mckenzie McDonald nel primo turno del Roland Garros 2022, ha ceduto con il punteggio di 1-6 6-2 6-3 7-6(3) dopo quasi tre ore di gioco. L’azzurro ha giocato un match praticamente alla pari contro un avversario più quotato, che ormai da qualche anno è nel giro dei più forti. Agamenone può recriminare anche per un set point avuto nel dodicesimo game del quarto set che, se trasformato, avrebbe portato la questione al set decisivo. Nel successivo tie-break, poi, lo statunitense ha obiettivamente fatto valere tutte le posizioni di differenza in classifica ed ha trionfato meritatamente. Di seguito il recap della sfida.

RIVIVI LA DIRETTA LIVE

IL PROGRAMMA DEL TORNEO

IL TABELLONE

IL MONTEPREMI

IL MATCH – Il primo set si apre con un break di McDonald (1-0) per quello che sarà l’unico acuto dell’americano. I successivi sei giochi, infatti, sono appannaggio di uno scatenato Agamenone, che chiude sul 6-1 grazie ai break firmati nel secondo, quarto e sesto gioco. Nel secondo set lo statunitense si risveglia e scappa immediatamente sul 5-0. L’azzurro prova a reagire con un parziale di due game di fila (5-2). Nell’ottavo gioco però incappa in un altro brutto turno di battuta. L’americano ringrazia e archivia la pratica sul 6-2. Nel terzo set, almeno inizialmente, si rivede l’Agamenone d’inizio partita.

L’azzurro si porta sul 2-1 e servizio ma, proprio quando l’inerzia sembra dalla sua, ecco che arriva il parzialone di cinque game ad uno di McDonald a tarpare le ali all’italiano, che perde un altro set sanguinoso, stavolta per 6-3. Agamenone non si lascia sopraffare dalla delusione e nel quarto set torna a macinare i suoi colpi. Fino al 4-2 in proprio favore il tennis dell’azzurro è brillante. Qui arriva qualche lettura sbagliata che consente all’americano d’impattare sul 4-4. Si entra in piena lotta. L’azzurro si procura anche un set point nel dodicesimo game ma alla fine al tie-break la maggior classe di McDonald fa la differenza. L’americano si rende protagonista di un paio di numeri da circo che, abbinati a qualche leggerezza dell’italiano, gli consegnano il successo per 7-6(3).