Roland Garros 2019: a Pouille basta un break in ogni set, Bolelli ko al primo turno

Simone Bolelli - Roland Garros 2018 Simone Bolelli - foto Ray Giubilo

Simone Bolelli viene sconfitto in tre set col punteggio di 6-3 6-4 7-5 da Lucas Pouille nel primo turno del Roland Garros 2019. Il tennista azzurro paga il fatto di aver perso il servizio per una volta in ciascun set, e di non essere riuscito a sfruttare le poche palle break a disposizione. Il francese ha dimostrato gran solidità nel proprio turno di battuta, non subendo mai un break dall’italiano e chiudendo in meno di due ore di gioco.

LA CRONACA – Avvio decisamente equilibrato nel primo set, con Bolelli perfetto nei primi tre turni di battuta e in grado di impensierire l’avversario nel settimo game, dove non riesce a sfruttare la palla break costruita. Questo dispendio fisico in un game lunghissimo costa caro all’emiliano, che nel game successivo perde il servizio e subisce il 3-5, convertito poi in 3-6 da Pouille che porta a casa così il primo set. Il secondo set si apre invece malissimo per l’azzurro, che subisce il break al pronti-via nel primo game. Da lì in avanti se equilibrato, con entrambi a far valere il vantaggio del servizio, ma il transalpino può difendere quanto conquistato in apertura e così chiude sul 6-4. Anche la pioggia a infastidire i contendenti, anche se il gioco viene fermato per pochissimi minuti riprendendo subito dopo. Nel terzo set sembra tutto apparecchiato per il tie-break, visto che entrambi sono decisamente ingiocabili al servizio, ma sul più bello per Bolelli arriva una spinta ulteriore del pubblico che trascina Pouille al break in extremis. 5-6 e servizio per il francese, che così chiude agevolmente ne dodicesimo game.