Roland Garros 2018, analisi del tabellone maschile: è caccia al trono di Nadal

di - 24 maggio 2018
Rafael Nadal - Internazionali BNL d'Italia 2018
Rafael Nadal - foto Adelchi Fioriti

L’edizione numero 117 del Roland Garros è finalmente entrata nel vivo. Mentre si stanno svolgendo gli ultimi turni di qualificazione, nella suggestiva location del Palais de l’Orangerie è stato sorteggiato il tabellone principale del torneo che inizierà domenica 27 maggio.

Il primo quarto del draw vede, ovviamente, protagonista Rafa Nadal che inizierà la sua corsa all’undicesimo titolo parigino contro l’ucraino Dolgopolov, un sorteggio sicuramente duro per il primo turno di uno Slam. I maggiori pericoli per il numero uno del mondo sono rappresentati da Shapovalov, che potrebbe incrociare negli ottavi e verso cui Nadal nutre grande stima e Anderson, l’altra testa di serie più alta. Da segnalare in questo quarto, un primo turno molto interessante tra Coric e Kohlschreiber. In questa zona sono presenti anche Gasquet, Sock e Schwartzman.

Il secondo quarto di tabellone ha come miglior tennista, secondo il gioco delle teste di serie, il croato Marin Cilic che esordirà con Duckworth, mentre l’altro grande tennista in questa parte è Juan Martin Del Potro che affronterà Mahut al primo turno. Sembra già scritto il quarto tra il croato e l’argentino con i soli Isner, Berdych e Ramos a poter dare fastidio. Noi speriamo che tra questi si possa inserire Fognini, sorteggiato proprio in questa zona.

Il terzo quarto di tabellone, quello della parte bassa, vede Grigor Dimitrov come pericolo numero uno e sarà impegnato con Troicki, mentre dall’altra parte c’è David Goffin che esordirà con Haase. Questa è una parte molto interessante perché vede molte teste di serie “forti” come Kyrgios, Monfils e soprattutto Djokovic, che da testa di serie numero 20 esordirà con un qualificato e che si trova in rotta di collisione con il bulgaro già negli ottavi di finale. Mentre Kyrgios potrebbe incrociare Goffin nel suo quarto turno.

Nell’ultimo quarto di tabellone, all’opposto di Nadal, è presente il numero due del mondo, ossia Alexander Zverev che sarà impegnato contro Berankis. Il suo possibile quarto di finale sarà con Dominic Thiem che esordirà con un qualificato. Anche in questa zona di tabellone sono presenti alcune teste di serie molto interessanti come Nishikori e Wawrinka, che all’esordio dovrà vedersela con Garcia Lopez, anche se le condizioni in cui si presenterà il campione 2015 sono un’incognita. Un possibile ottavo di finale è proprio tra lo svizzero e Zverev, mentre l’altro potrebbe essere tra Nishikori e Thiem.

Sono sei gli italiani entrati di diritto nel main draw, a cui speriamo si aggiungano Bolelli e Giannessi ancora in corsa per un posto da qualificati. L’unico che parte testa di serie è Fabio Fognini ed esordirà contro lo spagnolo Pablo Andujar e si trova nel quarto presidiato da Cilic e Del Potro. Sulla carta per Fabio il match più difficile per lui sarà proprio il primo contro Andujar per poi avere un cammino più agevole fino al possibile ottavo con Cilic. Paolo Lorenzi dovrà vedersela con la testa di serie numero 6 Kevin Anderson in un match molto complicato per lui. Nella stessa parte di tabellone di Lorenzi si trovano anche Andreas Seppi che è stato molto sfortunato ad incrociare subito Gasquet al primo turno e Thomas Fabbiano che esordirà con l’australiano Ebden. Marco Cecchinato invece al primo turno affronterà il romeno Copil che sembra un avversario alla sua portata soprattutto visto il livello espresso nelle ultime settimane. L’ultimo azzurro è Matteo Berrettini che ci lascia con un punto interrogativo visto che aspetta un qualificato.

© riproduzione riservata